fbpx
Writer’s Dream ha chiuso
Writer's Dream ha chiuso 1

Writer’s Dream ha chiuso

Summary:

Writer’s Dream ha chiuso i battenti: il forum è in sola lettura, nessuno può più aggiungere messaggi. Quale sarà il futuro dell’informazione editoriale?

Ho fondato Writer’s Dream il 10 marzo del 2008, precisamente alle 22.22 su Forumfree, una piattaforma gratuita per creare forum. Avevo 16 anni, ne avrei compiuti 17 a ottobre dello stesso anno ed ero convinta che sarei diventata una grande, grandissima scrittrice! Volevo trovare altre persone che, come me, condividessero la passione per la scrittura e volessero pubblicare un libro. 

Mi imbattei molto presto nella casa editrice “Il Filo” (vi dice qualcosa?), e subito dopo scoprii una cosa che mi lasciò esterrefatta: chiedevano soldi per pubblicare.
Agli autori. 
Ero talmente scioccata dalla cosa che passai tutta la notte a leggere le poche informazioni allora reperibili sul tema dell’editoria a pagamento, e al mattino avevo preso una decisione: avrei condotto una battaglia per fornire informazioni chiare, libere e dettagliate sulle case editrici e su come pubblicare un libro.

Lo feci, e mi sono fatta conoscere in ambito editoriale per via di quel che ho fatto negli anni, per le numerose minacce, diffide, insulti e campagne diffamatorie che ho affrontato – e, infine, un processo che si è chiuso nel 2019 dopo quasi otto anni con la mia assoluzione. Tutto in nome della libertà di espressione e di informazione.

Nel 2015, sfiancata, feci una scelta molto difficile, e vendetti Writer’s Dream a Borè srl (la stessa azienda che possiede Youcanprint).

La chiusura

Oggi, dopo cinque anni dalla vendita e quasi tredici dalla sua fondazione, Writer’s Dream ha chiuso. Le motivazioni fornite dalla proprietà sono queste (clicca sull’immagine per leggere il messaggio originale):

motivi chiusura writer's dream
Le motivazioni della chiusura di Writer’s Dream

Inizialmente l’intenzione della proprietà era quella di oscurare tutto (già il blog, che conteneva numerosi articoli informativi, è stato chiuso e reso irraggiungibile da tempo); in seguito alle numerose proteste degli utenti l’azienda ha acconsentito a lasciarlo aperto come archivio da consultare.

Da oggi, Writer’s Dream non è più un forum, ma solo un archivio. Non è dato sapere per quanto tempo rimarrà ancora online:

Writer's Dream ha chiuso 2
Il banner nella homepage del forum di Writer’s Dream

Tuttavia, anche se dovesse rimanere attivo a tempo indeterminato le informazioni sulle case editrici, le agenzie e tutto il resto, che rendevano Writer’s Dream il punto focale dell’informazione editoriale italiana, invecchieranno e non saranno più corrette e affidabili.

E adesso?

Insieme alle mie co-fondatrici Federica ed Elisa e a tutto lo staff di Ultima Pagina abbiamo deciso di riprendere a fare ciò che ho fatto per tanti anni: ricominciare a fare informazione editoriale con puntualità, chiarezza e approfondimenti.

Stiamo rinnovando le liste delle case editrici: saranno sempre suddivise in tre macro aree (free, ibride, a pagamento), ma nel 2021 essere free non basta, né tantomeno è garanzia di qualità.
Nei prossimi giorni pubblicheremo la lista dei criteri e il metodo che utilizzeremo per fornire a chi cerca una casa editrice una guida il più possibile semplice, chiara e completa.

Inoltre istituiremo una nuova lista, quella degli editori Gold: si tratterà di una sorta di bollino di qualità, con cui promuoveremo e daremo visibilità alle case editrici che lavorano in modo eccellente.

Già da ora, comunque, potete condividere sul forum testimonianze o informazioni sulle case editrici, le agenzie, i freelance con cui avete avuto esperienza, e confrontarvi con altre persone sui temi legati all’editoria.

Potrete anche pubblicare i vostri testi (racconti, poesie, sceneggiature) e ricevere commenti da lettori accaniti e anche da editor qualificati, ovviamente senza alcun costo; partecipare a contest di scrittura, esercitarvi nella palestra creativa, chiedere (e ricevere) consigli e supporto su tutto ciò che riguarda scrittura ed editoria.

È un giorno davvero triste, oggi. Ma faremo in modo di costruire di nuovo qualcosa di bellissimo. Insieme.

Scritto da
Linda Rando
Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

5 commenti