Vai al contenuto
Violaliena

Formattazione testi: premessa

Recommended Posts

Formattazione testi: premessa

Digitiamo sulla tastiera seguendo la spinta creativa dell’ispirazione, intanto il word processor preferito sta lavorando assieme a noi.

A prescindere dai contenuti, il prodotto finale che otterremo dovrà anche essere gradevole esteticamente e funzionale. Il risultato dipenderà moltissimo dalle competenze di formattazione possedute, però il nostro testo dovrebbe essere facilmente trattabile da chiunque ed esportabile  in altri software. Quest’ultimo passaggio si rivelerà cruciale per procedere a trasformazioni in altri formati, per esempio per la produzione di un e-book (vedi tutorial qui).

Esistono dunque alcuni accorgimenti indispensabili per sfornare un testo che sia privo di pesanti difetti di formattazione.

Purtroppo il linguaggio che consente alle informazioni di formattazione di passare da un software all'altro viene tenuto nascosto dal word processor. Perciò se l’input che gli forniamo è inadatto, otterremo  un risultato scadente, mentre impostazioni ben indirizzate renderanno l’elaborato adatto ai passaggi successivi.

I comandi di formattazione devono essere inseriti sempre nel modo giusto.

Su schermo, o in stampa, potremmo anche ottenere un effetto  esteticamente soddisfacente, ma non sarà né stabile né trasferibile altrove se non si seguiranno le regole. Senza input adeguati i risultati finali potrebbero rivelarsi persino disastrosi e richiedere quindi tempo e fatica per risistemare tutto. Questo accadrà anche se affideremo l’incarico a un esperto del settore, ma sarà davvero  complicato cavarsela nel caso dovessimo ricorrere al fai da te.

 Come in altri casi la prevenzione è tutto!

Un testo ben formattato assicura che la nostra intenzione creativa rimanga ben visibile nel prodotto finale.

 

Quindi bisognerà curare e impostare in maniera corretta:

  •  la struttura dei paragrafi del testo
  •  interruzioni e separazioni tra blocchi di testo (es: divisione in capitoli)
  • gli stili (per eventuali titoli o altro)
  •  eventuali riferimenti come, note, sommari ecc
  •  inserimento caratteri speciali (punteggiatura dialoghi e altro)

 

**Personalmente, avendo la passione per i software free, utilizzo Writer di Libre Office.

I comandi sono abbastanza simili anche per Word di MS Office, di cui ho una versione datata, quella del 2007.

Di Open Office conosco poco, per cui sarò grata a chi magari integrerà le informazioni riguardo questo word processor.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy