Vai al contenuto
Bob

Notte rossa

Recommended Posts

NOTTE ROSSA

 

 

Le fiamme s’innalzan più in là del buio

in un cielo ch’assiste privo di stelle.

Visi distrutti che piangon dolore

e le lacrime intrise di cenere e morte.

 

L’avido velo rosso brucia e ingoia

decine di vittime che la speranza han perso.

La disperazione si tramuta in terribili grida,

cari abbandonati tra macerie e pentimento.

 

Solo la notte sarà in eterno testimone

Del dolore straziante che scava la pelle.

E mentre le anime aspiran verso l’infinito,

la sazia Dea nera s’allontana dalla tomba.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, Bob.

Ammetto di non essere abbastanza esperto di poesia e quindi temo che il mio commento non possa rivelarsi granché utile. Comunque ci provo.

Al secondo verso separerei quel ch'assiste. Anche perché formalmente non è corretto, né mi sembra tu ti sia dato nessuna restrizione metrica che te lo imponga. La poesia, pur essendo in quartine, mi sembra formata da versi sciolti: non si gioca né con la metrica, né con le rime, le assonanze o qualunque figura retorica tipica della poesia. C'è solo un punto a chiedere le frasi ogni due versi. Qualcosa aggiungerei, altrimenti si avverte la sensazione che al tuo pezzo manchi un po' di ritmo e musicalità che, nonostante il tono drammatico del contenuto, penso sia sempre opportuno dare a un'opera in versi.

"Visi distrutti che piangon dolore e le lacrime intrise di cenere e morte". "Piangon dolore" mi sembra ridondante. Sia i visi distrutti che le lacrime del verso successivo descrivono efficacemente tanto il dolore quanto i pianti appunto. 

"Lacrime intrise di cenere e morte" credo sia anche il verso più riuscito del componimento. Forse perché mischia in maniera semplice sia gli aspetti esteriori dell'incendio, cenere, lacrime, morte, sia quelli interiori, il dolore per ciò che sta accadendo.

Anche la contrapposizione nell'ottavo rigo "Cari abbandonati tra macerie e pentimento" non mi dispiace.

Immagino che in occasioni simili la voglia di salvarsi  prevalga e tuttavia sia impossibile non sentire questa scelta come egoistica, lasciando al loro destino altre persone a cui ci sentivamo legati. Anche in questo caso si dice molto con poco...in fondo non è quello che dovrebbe fare una poesia?

Altri versi mi han convinto meno forse proprio perché si limitano a descrivere l'incendio, ripetere concetti in fondo già espressi e, insomma, nonostante la disperazione, le anime, le grida non riesco a sentirle abbastanza queste immagini abbastanza vivide, come se mancasse loro qualcosa per esserlo davvero.

Forse proprio perché, pur volendo descrivere una scena forte qual è un incendio che miete decine di vittime, troppe scene rimangono vaghe, mentre avrebbero bisogno di maggior ricchezza di elementi.

In definitiva, pur presentando qualche aspetto interessante, credo che la tua poesia abbia bisogno  di essere un po' rivista in modo da renderla più incisiva. Poi, come detto, non mi intendo affatto di poesia e sono sensazioni forse solo mie.

Altri lettori magari sapranno esserti di maggior aiuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bob,

i primi quattro versi mi piacciono molto hanno un bel ritmo e un bel suono, dopo la poesia rimane evocativa ma mi sembra che incespichi un pochino almeno alle mie orecchie.

Però questo maledetto incendio me lo hai fatto immaginare bene

 

Lollo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy