Vai al contenuto
Giovanna Evangelista

Essere protagonista delle storie di Giovievan è difficile. [UvsD-OL16]

Recommended Posts

Commento: 

 

 

Contest: Uomini vs Donne [OL2016]
Genere: meta-racconto
Tema: Ombra

Essere.png


Essere protagonista delle storie di Giovievan è difficile.

 

Ci risiamo. Pareva strano che fosse stato tutto così facile… non imparerò mai a evitare di gioire troppo in fretta.
Tutto qui intorno sta iniziando a sbiadire e questo può voler dire solo una cosa… no, dannazione, no! Non voglio tornare a essere un’ombra!
«Allora potrei essere un poliziotto alla ricerca di un ladro in fuga!» urlo a pieni polmoni.
«Esiste già. Si chiama Zenigata.»
Dannazione, dannazione!
«Un cacciatore! Un cacciatore di animali fantastici!»
«Sei serio? Anche volendo fingere di non aver mai visto nulla del genere, ti ricordo che è appena uscito Pokémon Go. Che originalità!»
«Non devono essere per forza simili ai Pokémon… magari potrebbero essere grifoni, draghi, folletti…»
«I folletti non sono animali» sbuffa. Il silenzio si fa pesante, insopportabile.
«Non ho altre idee» rivelo, sentendomi un condannato a morte.
Per qualche secondo mi attraversa un brivido. Ecco, ora mi manderà a quel paese e andrà a spappolarsi il cervello con quel dannato Eminem. Lei lo chiama cercare l’ispirazione, ma boh, come fai a ragionare con quel folle che ti urla nelle orecchie?
Sta sospirando. Cattivo segno.
«Senti» esordisce «Io a questa gara ci tengo, chiaro? Quindi smettila di crearmi problemi e trova subito una buona idea. Non è possibile che per colpa tua io debba rischiare di scrivere un racconto brutto, non posso permettermi di perdere, soprattutto se il capitano dell’altra squadra è Gigis!»
Non la sopporto quando fa così, ma non posso farla arrabbiare o la cosa potrebbe ritorcersi contro di me.
…insomma, come se ci fossero alternative, si ritorce sempre tutto contro di me.
«Ho capito, ma io cosa posso farci?» dico. «Non solo mi presto a tutte le amenità che scrivi, non solo muoio in un racconto sì e nell’altro pure, ora dovrei darti anche l’ispirazione?»
«Allora non lamentarti se ti faccio crepare. Se hai da ridire che almeno siano critiche costruttive, altrimenti taci! Mi stai solo confondendo le idee.»
Stringo i pugni. Vorrei ribattere ma non voglio che getti la penna per aria e lasci perdere tutto. La pazienza non è proprio il suo forte.
«Allora potrei essere una principessa che…»
«Oh, le principesse! Per carità! È da più di cinquanta storie che sei il mio protagonista e ancora non hai capito che tipa sono?»
Dannato quel giorno in cui non mi feci i fatti miei uscendo allo scoperto e suggerendole la prima storia! Ma allora era solo una bimba e scriveva fantasy… chi se lo sarebbe immaginato che da un giorno all’altro sarebbe diventata una folle di questo genere?
«Vero, hai ragione, sei più tipa da horror. Allora che ne dici se fossi il fantasma di un bambino morto in circostanze misteriose che infesta il suo giocattolo preferito che rimane in soffitta durante il trasferimento dei suoi genitori che vanno via perché non riescono a sopportare il dolore? Eh? È un’ottima idea, no?»
La sento sbuffare. La già flebile consistenza delle pareti che mi circondano sta svanendo e… oh mio dio, anche il mio braccio sta diventando nero! Devo trovare una buona idea, e alla svelta.
«Ci sono! Potresti scrivere un racconto in cui fai parlare me perché non sai cosa scrivere.»
«Mh…» sussurra.
«Insomma, racconta cosa succede nella tua testa ogni volta che devi scrivere una storia» insisto. Lei non parla. La sto convincendo? L’ho convinta?
Tace.
«Giovanna?» la chiamo. Lei sembra scuotersi.
«Sì, forse è una buona idea» dice, ma il suo tono di voce non mi piace. Non è convinta. Ormai il mio braccio è del tutto nero e quell’infame cancrena si sta estendendo anche al petto. Il terrore si impadronisce di me.
«Dai, Gio, forza, è un’ottima idea, inizia a scrivere…»
«Ma non mi convince molto… cioè, tu non esisti. Sei solo frutto della mia immaginazione. Non è che gli altri mi prenderebbero per una psicopatica se scrivessi una roba del genere?»
«Assolutamente no» mentii. che lo farebbero. «Hai distrutto villaggi, affondato continenti, dato voce agli oggetti più disparati, ucciso i tuoi protagonisti in ogni modo possibile e immaginabile… e poi c’è Al di là della cornice… credimi, se non ti hanno preso per psicopatica con quello non lo faranno neanche adesso.»
«Tu dici?»
Ce l’ho quasi fatta, dannazione, non posso mollare adesso!
«Ne sono certo.»
Sospira ancora.
«Va bene, allora credo che farò così» dice.
Vittoria! Trattengo un urlo di gioia, ma dura finché non abbasso gli occhi sul mio corpo. C’è qualcosa che non va. Se è d’accordo perché il mio petto ora è del tutto nero? L’ombra non dovrebbe ritirarsi?
«Vai, ti suggerisco l’incipit. “Ci risiamo. Pareva strano che fosse stato tutto così facile”…»
Niente. Non scrive. Non sta scrivendo. Non sta, nel modo più assoluto, scrivendo.
«Gio?» la chiamo. La voce mi trema, non ci vedo più da un occhio, metà viso mi si è annerito.
«Niente, l’idea è buona ma non sono ispirata. Vabe’, tanto ho tempo fino a venerdì» dice.
«Eh no, non puoi fare sempre così!» urlo, ma non mi sta più ascoltando. Si è alzata, è andata ad ascoltare Eminem, lo sapevo! Ma vi pare normale una cosa del genere? Mezz’ora ferma in un punto, a pensare, a elaborare idee su idee, e poi lascia tutto a metà e va a fare altro! Vi assicuro che fa così ogni singola volta. Io non la sopporto più! Se solo sapesse cosa mi succede quando mi abbandona, se solo sapesse che l’ombra nera si impossessa del mio corpo pian piano, cristallizzandomi, tenendomi fermo immobile finché lei non decide di ritornare a scr

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Giovanna.  Lo so che suona di parte, ma hai scritto un metaracconto con i controfiocchi!

 

22 ore fa, Giovanna Evangelista dice:

non posso permettermi di perdere, soprattutto se il capitano dell’altra squadra è Gigis!»

Ahahahah!

Veloce, divertente e stilisticamente perfetto.

Il personaggio che ti suggerisce le storie è una trovata magnifica e un po' mi ci ritrovo, in fase di elaborazione delle idee sembro anche io un po' matta e schizofrenica e parlo anche da sola, a volte.

Comunque, malattie mentali latenti a parte, non posso che farti i complimenti.

Bravissima!

P.S. FORZA ANGELI!

Modificato da Mari
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, Giovanna Evangelista dice:

è appena uscito Pokémon Go

Non se ne può più. Mi vanto di non sapere cosa sia.

22 ore fa, Giovanna Evangelista dice:

come fai a ragionare con quel folle che ti urla nelle orecchie?

Qui mi da la netta sensazione che riporti quel che ti dicono nella vita reale. Lo renderei meno personale.

22 ore fa, Giovanna Evangelista dice:

«Senti» esordisce «Io a questa gara

Serve un punto dopo esordisce.

22 ore fa, Giovanna Evangelista dice:

…insomma, come se ci fossero alternative, si ritorce sempre tutto contro di me.

Sì, come se ci fossero alternative... si ritorce sempre tutto contro di me (che ne dici?)

23 ore fa, Giovanna Evangelista dice:

diventata una folle di questo genere?

del genere

23 ore fa, Giovanna Evangelista dice:

poi c’è Al di là della cornice

Pubblicità progresso? :D

 

Carissima, qualche appuntino a mio gusto che puoi anche stracciare, perché TU puoi :x

Ehm... Un meta racconto, non proprio il mio genere, ma nell'ambito del gioco ci può stare. Traspare fortemente il carattere della scrittrice, scostante, facilmente annoiabile, irrequieta, altezzosa, spietata.

Forse, ma è un punto di vista natomi così, invece di creare questa ombra-cancrena potevi far sbriciolare l'omino vittima delle angherie scrittevoli. Però vabbè, l'effetto è ottimo.

Mi piace la conclusione tronca, una soluzione che ho provato anch'io. So che all'estero in questi casi alcuni usano il trattino, io sono restio e accetto il troncamento netto.

Non posso fare apprezzamenti per questioni di divisa, diciamo piaciucchiato.

Spoiler

:brillasguardo:Bravissima!

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Mari grazie cara! Con queste cose schizofreniche me la cavo bene, rientrano pienamente nel mio stile e danno un po' di respiro al mio protagonista, che almeno evita di morire tra un racconto e l'altro >P

@Simone Volponi

28 minuti fa, Simone Volponi dice:

Mi vanto di non sapere cosa sia.

Vai in giro per la città col cellulare in mano e il GPS attivo a catturare Pokémon. Ora non puoi più vantarti.

28 minuti fa, Simone Volponi dice:

Qui mi da la netta sensazione che riporti quel che ti dicono nella vita reale

Mh, in realtà non l'ha mai detto nessuno, ma credo sia pensiero comune non espresso... 

30 minuti fa, Simone Volponi dice:

(che ne dici?)

Ci può stare! Decisamente più scorrevole. Al momento non mi venivano in mente altri modi per rendere quella frase...

30 minuti fa, Simone Volponi dice:

Pubblicità progresso? :D

Ma cosa dici mai. :icecreamwt2bd2tt3:

31 minuti fa, Simone Volponi dice:

invece di creare questa ombra-cancrena potevi far sbriciolare l'omino vittima delle angherie scrittevoli.

Il problema è che il tema della gara è ombra. Se non facevo così andavo off-topic! Però ammetto che la tua idea è migliore, anche se mi risulta più facile immaginare un omino che si cristallizza e ritorna a muoversi piuttosto che uno che si sbriciola e si ricompone...

33 minuti fa, Simone Volponi dice:

diciamo piaciucchiato

Sì, insomma, carino, nulla di che :fuma:

 

Grazie a entrambi :love::love: 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Giovanna Evangelista dice:

@Mari scusa non accadrà maippiù :ohh:
(io però sono giustificata oh)

Tu puoi  :asd:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti, oltre a aver fatto perdere la testa al nostro caro volpone mi sa che sei anche molto brava a scrivere! :)

Bel metaracconto, perfettamente centrati genere e tema (l'ho trovata originale l'ombra che si impossessa del povero personaggio...), stile brillante e pulito. Il finale è assolutamente perfetto. Il nostro minuccio si è beccata un'avversaria coi fiocchi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è per niente il mio genere. Non amo quando, mentre leggo, qualcuno mi ricorda che sto leggendo invece di essere immerso nell'avventura che sto vivendo tramite le parole dell'Autore. E non amo i racconti che finiscono in questo modo, che mi lasciano interdetto.

Detto questo, credo che tu abbia scritto la perfezione fatta pagina. L'unica cosa fuori posto è quel vabe' scritto così; poi c'è una scrittura impeccabile, un collegamento con l'ombra magnifico, genere perfettamente centrato, perfino la trama, seppur chiaramente non originale, l'hai resa assolutamente originale invece perché parli di te stessa e i tuoi richiami sono tutti personalizzati.

Che cosa ti posso dire? Credo che la tua squadra abbia un capitano di tutto rispetto. Il tuo avversario in questa sfida non è da meno, quindi credo che la vittoria si deciderà intorno al diciottesimo rigore... Intanto complimenti, davvero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Luisa Cagnassi@Emy Ristovic grazie infinite, lieta che vi sia piaciuto :love:

@Joyopi ti ringrazio! Tra me e mina sarà una bella sfida, non sarà semplice spuntarla ma ci si prova :yepp:

@Nicola Orofino Vivonic sono contenta di averti fatto piacere, almeno per quanto riguarda questo raccontino, quel genere strano e contorto che è il metaracconto. Io lo trovo interessante, se scritto bene, infatti al MI ho votato quello di Komorebi... il problema è proprio il fatto che mette molti paletti e limita un po' la fantasia. Per fortuna essendo il primo metaracconto che scrivo ho potuto giocarmi tutte le idee che avevo. Intanto grazie infinite E ci vediamo ai rigori per vedere chi la spunterà! :yum:

@Simone Volponi grazie! Non lo avevi mai detto prima! :love:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Giovanna Evangelista meriti tutta la nostra attenzione. Sai esprimere la tua creatività in modo eccellente.

Sei giovane e carina, meriti tutte le attenzioni e sei stata un'ottima capitana. Ti ringrazio per l'impegno e la gentilezza. In bocca al lupo anche a te. :flower:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @Giovanna Evangelista, tra i partecipanti a questa sfida sono uno tra i meno presenti ma alla fine spero di riuscire a leggere e commentare tutti i testi in gara.

Per quanto riguarda il tuo non posso che aggiungere i miei complimenti a quelli che già ti hanno fatto gli altri. Il tuo brano è indubbiamente bello, neanche a me piacciono i metaracconti ma tu sei riuscita a colpirmi comunque, pur non essendo la prima che fa dialogare il personaggio con il rispettivo autore.

Ancora complimenti.

Salvatore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grande Giovanna, hai fatto centro! Ottimo metaracconto. Di solito questo genere non mi fa impazzire. ma devo dire che tu sei riuscita a farmi divertire e leggere tutto d'un fiato  fino alla fine ))

 

:wow:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giova', che t'aggia di?
Un metaracconto con i fiocchi, in cui emerge in maniera perfetta la personalità dell'autrice. L'idea è originale e sviluppata bene.
Bravissima! :love:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto iniziando a leggerli tutti ora :) allora prima te lo commento da Ghigo, poi come se fossi un esterno. Da Ghigo mi è piaciuto assai, perché ho ritrovato molto di te in questo racconto, scritto in modo impeccabile, ti sei ben caratterizzata e hai saputo prenderti in giro. Bello il finale a secco :) Se fossi stato un esterno credo che ti avrei lodato per lo stile (impeccabile) e per il finale, però non so se mi avrebbe convinto come racconto, perché tutti I riferimenti a te non li avrei presi. Era una scelta rischiosa, che però alla luce dei fatti ti ha dato ragione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E poi un giorno lontano ricordai di avere millemila commenti a cui rispondere... scusate il ritardo :brillasguardo:
 

On 23/7/2016 at 11:30, Luisa Cagnassi dice:

Ti ringrazio per l'impegno e la gentilezza.

Grazie a te, cara @Luisa Cagnassi, :love: per la fiducia, la simpatia e la compagnia che ci hai tenuto in questa bella gara.

@Russotto grazie per esser passato, ti capisco, neanch'io ho avuto tempo (tant'è vero che ho commentato molto poco e me ne dispiaccio). Sono contenta di averti colpito, se non altro perché il genere non ti piaceva, il che è una soddisfazione in più.
 

On 24/7/2016 at 09:23, Axell Phineas dice:

Ho da pochi giorni finito di leggere: Al di là della cornice e, quando l'ho sentito nominare...

E' stato il tuo commento su meetale a ricordarmi di tornare qui... quindi grazie @Axell Phineas :3 e grazie anche per aver letto il mio libricino, se vorrai lasciarmi una recensione per dire cosa ne pensi ne sarò felice :P in ogni caso, qui andava citato. Per forza. E sono contenta che non sia stato visto in maniera "antipatica" dato che l'ho nominato in tutta leggerezza, senza dietrologie... 

@Angy C. grazie anche a te :love: 
 

On 25/7/2016 at 20:57, Gigiskan dice:

Giova', che t'aggia di?

@Gigiskan paisà sono contenta che ti sia piaciuto :love: e pensare che quando l'anno scorso sentii parlare di metaracconto per la prima volta non ci capii na mazza e pensai "gggesù non scriverò mai una roba del genere" ... i miracoli delle OL :')
 

On 25/7/2016 at 21:46, Simone Volponi dice:

Bravissima Gio, anche bella :love:

Ciao @Simone Volponi, ci conosciamo? Non ti ho mai visto da queste parti :festeggiare:
 

On 26/7/2016 at 13:52, ghigo78 dice:

Era una scelta rischiosa, che però alla luce dei fatti ti ha dato ragione

@Ghigo grazie mille per il commento :love: vero, col senno di poi è stata una scelta azzardata per molti versi. Da un lato l'ho scritto anche per farmi "conoscere meglio" dai nuovi arrivati, ma effettivamente solo chi mi conosce da qualche tempo poteva cogliere tutti i riferimenti. Il genere sotto questo punto di vista non aiutava, l'impostazione del racconto ancor meno, ma alla fine sono contenta così, non avevo mai scritto niente del genere prima e ne sono molto soddisfatta :icon_cheesygrin:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy