Vai al contenuto
Russotto

Non chiedermi scusa

Recommended Posts

Non chiedermi scusa.jpg

Titolo: Non chiedermi scusa

Autore: Salvatore Russotto

Editore: autopubblicato

Genere: narrativa

Pagine: 233

Link e-book: http://www.ibs.it/ebook/Russotto-Salvatore/Non-chiedermi-scusa/9791220000093.html

Per la copia cartacea: salvatore.russotto@gmail.com

Non_chiedermi_scusa_estratto.pdf

Trama: Daniel, protagonista e voce narrante del romanzo, è un impiegato informatico di un'azienda di servizi con clienti sparsi su tutto il territorio nazionale.

Quando gli viene detto che dovrà tenere un corso di informatica alla Moretti & Figli, Daniel pensa subito che quell'azienda si trova in un paese sperduto nel nulla di una campagna desolata. A rendere la cosa più imbarazzante sarà il fatto che, in quello stesso paese, lui vi ha passato le tutte le vacanze estive della sua gioventù, ospite di quelle stesse persone che oggi hanno aperto un agriturismo e che, con grande gioia del titolare di Daniel, saranno lieti di ospitare gratis il loro vecchio amico.

La trasferta, che avrebbe dovuto durare non più di una settimana, viene subito prolungata a tre mesi e resa ancora più complicata dall'arrivo del più detestabile dei colleghi: Giorio.

La vita di Daniel si divide in due; da una parte il lavoro, dove tra colleghi opportunisti e leccapiedi, colleghe belle ed impossibili e dirigenti amici dei padroni dell'agriturismo, Daniel si troverà a passarne di tutti i colori, verrà accusato di essere una spia, di aver devastato l'arredamento di un ufficio e di aver recato danni all'immagine dell'azienda che rappresenta. Il tutto mentre, senza rendersene conto, sta agendo come infiltrato nella propria azienda per conto dei titolari della Moretti & Figli che, per via della comune amicizia con i padroni dell'agriturismo, gli danno completa fiducia.

Dall'altra parte ci sono loro: i padroni dell'agriturismo. Attilio, l'amico di infanzia, Livio, padre di Attilio e vecchio amico dei genitori di Daniel e infine Angela: la sorella rompiscatole di Attilio, quella che, da bambini, non lo mollava mai e si era perdutamente innamorata di lui. Angela che, quando si fa trovare alla stazione, è decisamente... una donna!

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy