Vai al contenuto
Ashildr

Cosa state leggendo?

Recommended Posts

In questo momento sto leggendo, per quanto riguarda la narrativa, Blu quasi trasparente di Ryu Murakami (molto molto distante per stile e contenuti dal quasi omonimo Haruki, ma lo sto apprezzando ugualmente tantissimo) e Ossa della Terra di Michael Swanwick (appena cominciato, promette bene); ho momentaneamente sospeso Il capro espiatorio di Daphne du Maurier (autrice alla quale devo il mio nome e che amo tantissimo, ho anche comprato la sua biografia scritta da Tatiana de Rosnay appena l'ho vista in libreria e non vedo l'ora di iniziarla) e Le colpe dei padri di Alessandro Perissinotto, con i quali mi rimetterò in pari appena avrò finito gli altri.
Sul versante saggistica sto leggendo invece Sulla fotografia di Susan Sontag, Per una filosofia della fotografia di Vilém Flusser e Il grado zero della scrittura di Roland Barthes.
Per l'università sto leggendo Le metamorfosi di Ovidio, e dovrò poi scegliere un romanzo tra La polvere dei sogni di André Brink e Il mondo estremo di Christoph Ransmayr (qualcuno li ha già letti? Sapreste darmi un consiglio?) >P
Le mie ultime letture sono state invece La camera azzurra di Georges Simenon (un bel noir, ottima gestione della suspense e curatissima caratterizzazione del protagonista), Il cavallo di Troia di Christopher Morley (una simpatica rivisitazione della storia di Troilo e Cressida in chiave pseudo-moderna), eXistenZ di Christopher Priest (avevo già visto il film di Cronenberg quindi l'effetto sorpresa nel finale è un po' andato a farsi friggere, comunque mi è piaciuto) e La camera chiara di Roland Barthes (altro saggio sulla fotografia, l'ho trovato molto interessante).

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto leggendo Wool di Hugh qualcosa. Per ora è carino, anche se certi commenti del tutto inutili sulla mascolinità dei personaggi è davvero LOL :fuma:  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Ashildr dice:

Sto leggendo Wool di Hugh qualcosa. Per ora è carino, anche se certi commenti del tutto inutili sulla mascolinità dei personaggi è davvero LOL :fuma:  

Howey, Hugh Howey :fuma: ed è bello quel libro u,u

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Matt dice:

Howey, Hugh Howey :fuma: ed è bello quel libro u,u

Il libro è sulla mensola di fianco al letto e io sono al pc, come faccio a ricordarmelo :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest IlConteDiMontecristo

Oggi in treno ho iniziato "Etica" e "Trattato teologico-politico" di Spinoza in una bellissima edizione UTET, veramente ben fatta. In più mio padre m'ha regalato oggi l'ultimo di Zafon, sul quale però, dati i precedenti, nutro dei dubbi. Stasera inizio e vedremo.

Nell'ultimo mese ho letto:

Storie ciniche -Maugham

Il Soccombente - Bernhard

Quella sera d'estate - Cameron

Pratica con le dodici chiavi con spiegazione della tavola di smeraldo di Hermes Trismegiso - Basilio Valentino

Limonov - Carrère

Follia - McGrath

Di tutti questi consiglio vivamente Maugham, Cameron e Carrère. Per gli amanti dell'ermetismo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leggo molta poesia al momento.

Consiglio:

-Yves Bonnefoy, "L'ora presente" edito da Mondadori;

-Chandra Livia Candiani, "La bambina pugile ovvero la precisione dell'amore" edito da Einaudi.

Tra i romanzi ho iniziato "La natura esposta" di Erri De Luca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sto recuperando due trilogie. Ho letto "Le cure domestiche" di Marilynne Robinson, un romanzo eccezionale, uno dei migliori del 2016, e sto finendo la trilogia composta da "Gilead", "Casa" e "Lila" (di cui avevo già letto "Gilead" a gennaio dello scorso anno). Editore. Einaudi (trad. Eva Kampmann)

La seconda trilogia, "Abbacinante" di Mircea Cărtărescu, è per me una novità, ma ho letto il bell'articolo di Vanni Santoni sull'ultimo volume uscito in Italia nel 2016 e ho deciso di prenderla in blocco: ho finito il primo volume, "Abbacinante. L'ala sinistra", un testo dove le vicende del giovane Mircea in una Bucarest mutevole, anche solo per i cambi di indirizzo, è illuminata da visioni liriche dove termini scientifici si mescolano a una lingua musicale e fortemente evocativa. Da giovane l'autore è stato in ospedale più volte e in particolare per un'emiparesi facciale: da qui nasce, a mio parere, quella poesia anatomopatologica che incide sulla lingua e lo sviluppo del testo. Editore: Voland (trad. Bruno Mazzoni).

Riassumendo due capolavori della letteratura contemporanea: una sestina di libri indispensabili (nella foto)...

Libri indispensabili.JPG

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Enzo Paolo Baranelli dice:

Io sto recuperando due trilogie. Ho letto "Le cure domestiche" di Marilynne Robinson, un romanzo eccezionale, uno dei migliori del 2016, e sto finendo la trilogia composta da "Gilead", "Casa" e "Lila" (di cui avevo già letto "Gilead" a gennaio dello scorso anno). Editore. Einaudi (trad. Eva Kampmann)

La seconda trilogia, "Abbacinante" di Mircea Cărtărescu, è per me una novità, ma ho letto il bell'articolo di Vanni Santoni sull'ultimo volume uscito in Italia nel 2016 e ho deciso di prenderla in blocco: ho finito il primo volume, "Abbacinante. L'ala sinistra", un testo dove le vicende del giovane Mircea in una Bucarest mutevole, anche solo per i cambi di indirizzo, sono illuminate da visioni liriche dove termini scientifici si mescolano a una lingua musicale e fortemente evocativa. Da giovane l'autore è stato in ospedale più volte e in particolare per un'emiparesi facciale: da qui nasce, a mio parere, quella poesia anatomopatologica che incide sulla lingua e lo sviluppo del testo. Editore: Voland (trad. Bruno Mazzoni).

Riassumendo due capolavori della letteratura contemporanea: una sestina di libri indispensabili (nella foto)...

Libri indispensabili.JPG

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena iniziato "Christiane F. - La mia seconda vita" no è il sequel dei ragazzi dello zoo di Berlino. Credo sia la biografia di Christiane F. oltre quello che aveva raccontato nel primo libro. Per ora, per quanto scritto in maniera tremendamente diretta e cruda, mi sta piacendo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, Russotto dice:

Ho appena iniziato "Christiane F. - La mia seconda vita" no è il sequel dei ragazzi dello zoo di Berlino. Credo sia la biografia di Christiane F. oltre quello che aveva raccontato nel primo libro. Per ora, per quanto scritto in maniera tremendamente diretta e cruda, mi sta piacendo.

Più crudo de "I ragazzi dello zoo di Berlino"? Quello mi era piaciuto molto, mi hai messo curiosità *aggiunge alla wish list ormai chilometrica*

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho interrotto ogni lettura per tornare sulle scene del delitto, raccontate da James Ellroy in "Un anno al vetriolo", dove sono narrati i crimini che hanno segnato appunto un anno, il 1953, nella storia del Los Angeles Police Department sotto la guida di William H. Parker che aveva appena ripulito i ranghi della polizia dopo lo scandalo del "Natale di sangue", raccontato in "L.A. Confidential".

Foto delle scene dei crimini e commenti di James Ellroy, ovvero un anno di violenza scandito dal ritmo sincopato dell'autore californiano, questo in sintesi è

"Un anno al vetriolo " di  James Ellroy. Ed Ellroy spacca! (ed. or. "LAPD '53", 2015 - trad. M. Baiocchi e A. Tagliavini), Contrasto, 2016.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io mi sto buttando di brutto sui thriller.

Ho letto "L'amore bugiardo", "La vedova" e "Dopo" in rapida successione (tutti libri che non c'entrano nulla l'uno con l'altro, eh). 
"Dopo" è sicuramente il migliore tra i tre, un gran bel libro.

Ora ho iniziato "Scomparsi".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena terminato di fagocitare il secondo libro di Christiane Felscherinow intitolato: "La mia seconda vita". In pratica la sua biografia dai tempi dello Zoo di Berlino fino al 2013 anno in cui ha finito di scriverlo.

Ora ho iniziato un libro in lingua originale: "The one memory of Flora Banks".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy