Vai al contenuto
Crea Nuovo...

CE Aletheia organizzazione no profit


Amelia ashling
 Share

Recommended Posts

Ciao, scrivo questo messaggio perché ho bisogno urgente di un consiglio. La suddetta casa editrice ha valutato positivamente il mio romanzo. Questa  CE dice chiaramente che non vuole soldi per la pubblicazione dei libri, ma su internet ho letto commenti contrastanti, ovvero che in realtà chiede all'autore un contributo per le spese  dei libri pre-ordinati. Qualcuno ha avuto modo di collaborare con questa organizzazione no-profit e può aiutarmi con il mio dilemma?

Grazie mille in anticipo e buona serata!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao, guarda. Io tempo fa avevo mandato la mia silloge a un po di CE tra cui Aletheia. Non mi faceva impazzire la loro presentazione sul sito, tipo strillone "venite, venite! autori venite!", ma l'ho inviata lo stesso.

Ok.

Tempo un'ora, e dico un'ora, mi arriva una mail entusiasta: avevo passato la prima selezione, solo il 20% la passa!! Wow, che giubilo. E che velocità, leggere 60/70 poesie in un'ora... bhe, chapeau!!!

Già avevo capito che non vi era trippa per gatti. 

Bene, super incuriosita, rispondo.

Caspita, mandatemi immediatamente informazioni.

Dunque, mi è stato inviato un form da completare con domande come: usi i social? A quante persone puoi arrivare coi social? Sei disposto a questo e quello?

Bhe... vuoi che continuo e ti dico che cosa ne ho fatto di quella mail?

Continua a cercare. Aspettando mesi, con pazienza, poi ho trovato un CE free che mi ha pubblicato la silloge, senza pagare un euro!

Modificato da Francesca Penelope
  • Love 4
Link al commento
Condividi su altri siti

Scusatemi, ma alcune cose non mi sono chiare. Questo editore, Federico Faccioli, dichiara qui di essere nato durante una nevicata di 37 anni fa (diciamo che nel frattempo, dal 1978, qualche anno in più è passato. Questo per dire il sito non viene aggiornato). In più è passato da cuoco a una laurea in filosofia ("NON VOGLIO NE ESSERE COMANDATO NE COMANDARE NESSUNO", perdonatemi, ma è scritto tutto in maiuscolo, come fosse urlato, e i ne sono senza l'accento di negazione, vedi qui. La frase, mi lascia perplessa, perché poi non indica delle alternative, mi lascia con un "e quindi?"). Poi scopriamo che "ama il marketing ma meno il mercato", le due cose mi appaiono incompatibili, qui spiegano perché non si può fare marketing senza conoscere il mercato, perciò, credo che non si possa amare il fatto di "mettere merci e servizi a disposizione del consumatore e dell'utente in un dato mercato nel tempo", se poi si disprezza proprio "il luogo in cui avvengono le contrattazioni"). Aggiunge poi di amare il suo skateboard e che ha fatto alcune partecipazioni a servizi di "le iene" e "X-Factor". Io qui avevo aperto un topic dal titolo "Chi è l'editore e cosa fa?". Adesso aiutatemi a capire.

Non lo so perché degli scrittori dovrebbero inviare un manoscritto a questa organizzazione, ma anche qui ci vengono incontro le dichiarazioni riportate sul sito, qui. Da quali fonti vengono questi dati? Non ci è dato sapere. Rispondono velocemente perché sono pieni di energia, portando l'esempio di 10 neolaureati che per anni hanno lavorato al McDonald's come concetto di velocità. Resto sempre più perplessa. Scrivono che hanno 50.000 fans/amici (la parola "fan" è in lingua inglese, per il plurale segue la regola dell'italiano e quindi non prende la consonante "s" alla fine della parola; significa ammiratore, tifoso, che trovo un po' diverso da amico, specie se ci riferiamo non a delle persone ma a un'attività. Leggo, inoltre, che "50 mila è la somma dei like della pagina di Aletheia, sommata a quelli nostri", l'editore ne ha 16.000 e tutti questi numeri sono mesi a disposizione anche degli autori. Sono andata a controllare la pagina Facebook qui e ho trovato che "5415 persone hanno messo "Mi piace" a questa Pagina. I dati si riferiscono ad oggi, forse, qualcosa è cambiato oppure ho ricercato io male. La pagina di Federico Faccioli conta 14.606 "Mi piace" ed è ferma dal 2014.

Mi fermo qui. Io non ho fatto altro che riportare dei dati pubblici e chiedere maggiori delucidazioni, magari, cercando anche di comprendere perché degli scrittori, poeti e ecc. facciano certe scelte invece di altre.

Grazie. 

 

  • Grazie 4
Link al commento
Condividi su altri siti

Il 6/2/2021 at 13:08, Valente ha scritto:

 cercando anche di comprendere perché degli scrittori, poeti e ecc. facciano certe scelte invece di altre.

Ciao, presto detto.

Perché magari sei alla primissima esperienza di invio manoscritto, non ti sono ben chiare certe dinamiche e stai tastando il terreno.

Ora come ora non manderei mai i miei manoscritti a loro, perché ho un poco più di esperienza, come non li manderei a una CE che usa gli stessi toni. 

Ma all'alba dei tentativi, vai un po' alla cieca, provi.

L'importante è poi non incappare nell'errore di cadervi. Con le enormi possibilità di informazione oggi, mi chiedo pure io come taluni facciano certe scelte.

Ps: Parlo della mia esperienza, che penso possa essere simile a quella di molti.

  • Love 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Ti ringrazio @Francesca Penelope per la tua risposta. Comprendo benissimo le ragioni legate alle prime esperienze, non credere che anch'io possa definirmi così navigata, però, alcune cose, devono balzare subito agli occhi... Quando poi le cose non sono chiare, come in questo caso, bisogna chiedere, informarsi, consultare persone del settore e ecc. Qui si firmano dei contratti e devono essere redistribuiti dei soldi, serve una formazione adeguata e idonea, che direi obbligatoria, per non incorrere in problemi molto più seri. Dobbiamo, quindi, tutelarci. Una comunità di utenti, dove si discute di queste tematiche e rende disponibili le informazioni, deve essere il primo appiglio al quale aggrapparsi. Grazie ancora per aver condiviso.

  • Love 2
  • Grazie 1
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 anno dopo ...

Credo che basti fare un giro su qualche blog o sito serio, per capire che non è una casa editrice free, chiede l'attivazione di una raccolta fondi o crowfound. Inoltre in giro si legge anche di minacce e ingiurie che l'editore fa a chi non la pensa come lui ( https://antichecuriosita.co.uk/2019/08/04/aletheia-si-definisce-editore/ ).
Chiede recensioni positive in cambio di libri... mah...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 mesi dopo...

 

  •  
  •  
  •  
    12

Aletheia editore sta scalando le classifiche della cultura italiana. E' una casa editrice no profit di Verona, con sede anche a Jesolo, fondata da Federico Faccioli, noto scrittore e tra gli editori non a pagamento più apprezzati nel settore dell’editoria italiana, da qualcuno ribattezzato il Bukowski italiano. Grazie alla sua esperienza nella realizzazione e pubblicazione di opere è riuscito a formare un team di esperti ed appassionati di letteratura e romanzi (Federica e Margherita) che valutano con attenzione e nel più breve tempo possibile i manoscritti ricevuti sta diventando una delle casa editrici non a pagamento più apprezzata in Italia.Aletheia "ha lo scopo di valorizzare il merito e le qualità di scrittori che intendano esprimere le proprie potenzialità in un sistema in cui il profitto spesso annichilisce le aspirazioni artistiche individuali". In occasione della Giornata mondiale della poesia 2022 (Unesco), Aletheia è stata ospite della prestigiosa libreria Acqua Alta di Venezia. Il giorno 3 Marzo 2022 la casa editrice è stata viene ancora premiata come "la più votata sui social". Con 5.5 su facebook e 4,9 su 5 su google. (https://www.aletheiaeditore.it/manifesto.html)

Lo ha detto il quinto giornale più grande in italia: https://www.ilmessaggero.it/spettacoli/cultura/aletheia_editore_la_piu_votata_sui_social-6607558.html?fbclid=IwAR3sVPcnJF9orakonAQKRVXpew-pn3nXdMLa6MJhEZHQNo5mHF5wKJwLDGk

 

Linda, sei stata denunciata, sei responsabile di queste persone che non sanno nulla di aletheia. Non rischiare la stessa fine. Togli questa pagina dal forum, un amico.

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə
7 minuti fa, andrea67 ha scritto:
  •  
  •  
  •  
    12

Aletheia editore sta scalando le classifiche della cultura italiana. E' una casa editrice no profit di Verona, con sede anche a Jesolo, fondata da Federico Faccioli, noto scrittore e tra gli editori non a pagamento più apprezzati nel settore dell’editoria italiana, da qualcuno ribattezzato il Bukowski italiano. Grazie alla sua esperienza nella realizzazione e pubblicazione di opere è riuscito a formare un team di esperti ed appassionati di letteratura e romanzi (Federica e Margherita) che valutano con attenzione e nel più breve tempo possibile i manoscritti ricevuti sta diventando una delle casa editrici non a pagamento più apprezzata in Italia.Aletheia "ha lo scopo di valorizzare il merito e le qualità di scrittori che intendano esprimere le proprie potenzialità in un sistema in cui il profitto spesso annichilisce le aspirazioni artistiche individuali". In occasione della Giornata mondiale della poesia 2022 (Unesco), Aletheia è stata ospite della prestigiosa libreria Acqua Alta di Venezia. Il giorno 3 Marzo 2022 la casa editrice è stata viene ancora premiata come "la più votata sui social". Con 5.5 su facebook e 4,9 su 5 su google. (https://www.aletheiaeditore.it/manifesto.html)

Lo ha detto il quinto giornale più grande in italia: https://www.ilmessaggero.it/spettacoli/cultura/aletheia_editore_la_piu_votata_sui_social-6607558.html?fbclid=IwAR3sVPcnJF9orakonAQKRVXpew-pn3nXdMLa6MJhEZHQNo5mHF5wKJwLDGk

Linda, sei stata denunciata, sei responsabile di queste persone che non sanno nulla di aletheia. Non rischiare la stessa fine. Togli questa pagina dal forum, un amico.

Ci vediamo in tribunale :love: 

  • Love 2
Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə
59 minuti fa, andrea67 ha scritto:
  • Linda, sei stata denunciata, sei responsabile di queste persone che non sanno nulla di aletheia. Non rischiare la stessa fine. Togli questa pagina dal forum, un amico.

"Un amico"?

Ma non è la firma che lasciano i ragazzini quando vogliono passare per loschi e pensano che fare i misteriosi li renda più credibili?

 

P.S.: Margherita e Federica ce l'hanno un cognome?

  • Love 1
Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə
2 ore fa, andrea67 ha scritto:

Linda, sei stata denunciata, sei responsabile di queste persone che non sanno nulla di aletheia. Non rischiare la stessa fine. Togli questa pagina dal forum, un amico.

Comunque se finisce come l'altra va benissimo, considerato che sono stata assolta 🤔

https://ultimapagina.net/notizie/linda-rando-condannata-in-realta-sono-stata-assolta/

 

  • Love 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Difficilmente intervengo nelle sezione delle case editrici. Scrivo poesie e - si sa - la poesia oggi chi vuoi che se la fila se non qualche utopista ancora lluso oppure qualche bandito vestito da mecenate... Ma qui, signori, qui c'è della poesia a cui non posso sottrarmi.

Mi fa terribilmente sorridere il vostro nome. Aletheia. Un concetto che gli antichi greci avevano terribilmente a cuore e che voi sperperate in sterili minacce da SMS fake della serie "ti hanno bloccato il conto, clicca qui per sbloccarlo".

Mi permetto tuttavia, per puro impulso filantropico, di insegnarvi due cose sul libero mercato, la libera capacità imprenditoriale e - SOPRATTUTTO - sulla libera espressione del consumatore. Ahimè siamo in un momento storico in cui chiunque usufruisca di un prodotto può tranquillamente raccontare la sua esperienza a meno che sul vostro contratto non ci sia una bella clausola di riservatezza e salvaguardia (e questo dovrebbe essere il momento esatto in cui la cacciate fuori altrimenti vi consiglio vivamente di moderare i toni).

A me umanamente dispiace che qualcuno si sia trovato male con voi ma - se c'è una cosa che mi hanno insegnato in anni che lavoro nel marketing e nella consulenza - è quando approfittare di una recensione negativa per dimostrare la valentia del proprio prodotto.

Miei cari signori, fatevelo dire, siete davvero lontani da questo. Mi offro volentieri, quantomeno per evitarvi altre figure del genere, di farvi da consulente di marketing e customer relationship pro bono causa. Ne avete bisogno, porca miseria.

Ah dimenticavo. Questa volta ci vengo anche io in tribunale con Linda... Quantomeno per dare il mio contributo a rendere il mondo dell'editoria un posto migliore. E, attenzione, questa volta ci vengono altre decine di persone perché, sapete, noi scrittori siamo anche un po' stufi di queste stronzate.

Pace amore e cordialità

  • Love 3
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 settimane dopo ...
  • Amministratorə

Forse non è chiaro: su questo forum la diffamazione non è consentita, così come non sono consentiti insulti, illazioni o qualsiasi comportamento lesivo del regolamento. Pertanto continueremo a cancellare qualsiasi commento che violi regolamento, e se perseveri ti beccherai un ban, editore o non editore. 

  • Grazie 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Il 5/2/2021 at 21:24, Amelia ashling ha scritto:

Ciao, scrivo questo messaggio perché ho bisogno urgente di un consiglio. La suddetta casa editrice ha valutato positivamente il mio romanzo. Questa  CE dice chiaramente che non vuole soldi per la pubblicazione dei libri, ma su internet ho letto commenti contrastanti, ovvero che in realtà chiede all'autore un contributo per le spese  dei libri pre-ordinati. Qualcuno ha avuto modo di collaborare con questa organizzazione no-profit e può aiutarmi con il mio dilemma?

Grazie mille in anticipo e buona serata!

Non farti assolutamente influenzare da coloro che scrivono commenti negativi solo perché non hanno nulla da fare o perché hanno una particolare tendenza a criticare negativamente ogni cosa. Io sto lavorando con Aletheia e davvero non chiedono un euro. La loro etica professionale è invidiabile. Fidati. 

Link al commento
Condividi su altri siti

Il 5/2/2021 at 21:24, Amelia ashling ha scritto:

Ciao, scrivo questo messaggio perché ho bisogno urgente di un consiglio. La suddetta casa editrice ha valutato positivamente il mio romanzo. Questa  CE dice chiaramente che non vuole soldi per la pubblicazione dei libri, ma su internet ho letto commenti contrastanti, ovvero che in realtà chiede all'autore un contributo per le spese  dei libri pre-ordinati. Qualcuno ha avuto modo di collaborare con questa organizzazione no-profit e può aiutarmi con il mio dilemma?

Grazie mille in anticipo e buona serata!

Evidentemente non hai visto molte altre case editrici. Credimi, ce ne stanno di URLANTI in giro in modo catastrofico chiedendo pure soldi per pubblicare qualcosa che hai scritto tu! E mi sembra una cosa assurda onestamente anche se, lo ammetto, tenta parecchio. Io attualmente collaboro con Aletheia e mi dispiace ma dissento da tutto quello che hai scritto. Magari ce ne fossero di più come loro!

Il 5/2/2021 at 21:36, Francesca Penelope ha scritto:

Ciao, guarda. Io tempo fa avevo mandato la mia silloge a un po di CE tra cui Aletheia. Non mi faceva impazzire la loro presentazione sul sito, tipo strillone "venite, venite! autori venite!", ma l'ho inviata lo stesso.

Ok.

Tempo un'ora, e dico un'ora, mi arriva una mail entusiasta: avevo passato la prima selezione, solo il 20% la passa!! Wow, che giubilo. E che velocità, leggere 60/70 poesie in un'ora... bhe, chapeau!!!

Già avevo capito che non vi era trippa per gatti. 

Bene, super incuriosita, rispondo.

Caspita, mandatemi immediatamente informazioni.

Dunque, mi è stato inviato un form da completare con domande come: usi i social? A quante persone puoi arrivare coi social? Sei disposto a questo e quello?

Bhe... vuoi che continuo e ti dico che cosa ne ho fatto di quella mail?

Continua a cercare. Aspettando mesi, con pazienza, poi ho trovato un CE free che mi ha pubblicato la silloge, senza pagare un euro!

Dissento di ogni cosa che dici! Evidentemente non hai visto altre case editrici molto più URLANTI che chiedono pure soldi per pubblicare qualcosa che hai scritto tu! E questa cosa mi pare assurda anche se, lo ammetto, tenta parecchio! Collaboro attualmente con Aletheia e non c'è nulla che fino a questo momento possa essere criticato.  Mi pare una cosa giusta chiedere che tipo di influenza si abbia sui social (considerata la loro importanza oggi). Basta rispondere onestamente come ho fatto io. 

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla discussione!

Puoi scrivere ora e registrarti dopo. Se hai già un account collegati subito!

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy

Ricerca In
  • Più opzioni...
Find results that contain...
Find results in...

Write what you are looking for and press enter or click the search icon to begin your search