Vai al contenuto

Cosa possiamo fare per voi?


Ayame
 Share

Recommended Posts

19 ore fa, Aporema Edizioni ha scritto:

iao, @Ophelia03, tu per prima dovresti sapere che non è così. Ti ricordi che cos'è successo solo perché eri entrata nella nostra discussione on the other side a dire che eri contenta di pubblicare con noi  e che ti eri trovata bene, soprattutto a livello di rapporti umani?

Infatti poi non ho più scritto nulla, volendo evitare polemiche! :cold_sweat:

Sì, hai ragione, purtroppo è molto difficile bilanciare un'informazione corretta, trasparente e completa (il più possibile) con tutto il resto. Mi piacerebbe fosse sempre possibile perché una delle forze del WD, quando mi iscrissi, eoni fa, era proprio quella: la possibilità di farsi un'idea. 

Boh, spero che si possa arrivare a un buon compromesso (anche grazie alle mie faccine a profusione, of course). :metal:

  • Love 2
Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə

 

3 minuti fa, Wanderer ha scritto:

Io proporrei di aprire anche una sezione o sottosezione per i traduttori editoriali, un "angolo del traduttore" o qualcosa del genere.
Che ne dici @Ayame?

Tecnicamente c'è già: Agenzie e Professionisti, lì può andarci tutto quanto. 
Anche se magari intendevi una sezione in cui discutere in generale anziché sui singoli? 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə
Adesso, Wanderer ha scritto:

Sì esattamente, in cui i traduttori o aspiranti si possano confrontare su modalità di accesso alle CE, contratti, questioni tecniche sulle traduzioni, tariffe, e tanto altro. 

C'è ed è "Salotto Professionisti", l'avevo pensata apposta per quello. È la sottosezione di Agenti e Professionisti :) 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə

Ma i traduttori sono professionisti :sss:

Un aspirante traduttore è uno che aspira a diventare professionista, cosa che non implica necessariamente la p.iva tra l'altro.

Ho partecipato all'Officina del traduttore di Mantova come relatrice nel settembre 2019), e i partecipanti erano aspiranti traduttori o professionisti in crescita. Nessuno di loro voleva – giustamente – essere appellato come amatoriale. 

Il fatto che tu non sia interessato a essere definito professionista è una cosa personale, penso :)

  • Love 1
Link al commento
Condividi su altri siti

In attesa di nuovi sviluppi in merito ai tanti argomenti intrapresi, desideravo sapere quale fosse la sezione relativa alle questioni editoriali, es. contratti di edizione o problematiche più burocratiche legate agli autori.

Grazie.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə
16 minuti fa, Valente ha scritto:

In attesa di nuovi sviluppi in merito ai tanti argomenti intrapresi, desideravo sapere quale fosse la sezione relativa alle questioni editoriali, es. contratti di edizione o problematiche più burocratiche legate agli autori.

Grazie.

Direi la sezione sUPporto Scrittura, adesso apro la sua gemella sUPporto editoria :D 

  • Grazie 1
Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə

Eccola qua, è già nata :ohh:  sUPporto Editoria

42 minuti fa, Wanderer ha scritto:

Quindi, se i traduttori sono "professionisti", andrebbero considerati tali gli scrittori in generale!

Tradurre richiede competenze diverse da quelle di un "semplice" scrittore: devi conoscere molto bene la lingua di origine e quella di destinazione. Ci sono senza dubbio, comunque, scrittori professionisti: sono quelli che campano con il loro lavoro :D 

In ogni caso è una questione per me puramente dialettica: la sezione è quella che ti ho indicato e non cambia :asd: Ho cercato di chiarire maggiormente nella descrizione della sezione, così da renderla meno "misteriosa".

50 minuti fa, Wanderer ha scritto:

A parte questo, secondo me manca comunque uno spazio dedicato (sezione o sottosezione che sia) ai traduttori letterari, che in quanto autori vanno distinti da altri operatori editoriali... e questo anche a prescindere che li si voglia considerare più dei professionisti o più dei creativi.

Perché? Eventualmente comunque possiamo aprire una sottosezione dedicata esclusivamente ai traduttori (e una solo agli illustratori, una solo agli editori, ecc, non c'è limite, mica le paghiamo le sottosezioni! :asdf:) quando avremo un numero sufficiente di traduttori a giustificare l'esistenza di tale spazio: ok che come ho appena detto sono gratis, ma sezioni vuote sono tristi da vedere ;) 

  • Grazie 1
Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə
2 minuti fa, Wanderer ha scritto:

Questo significa che il traduttore letterario è una tipologia di scrittore che conosce bene almeno un'altra lingua oltre la propria, e che quindi può convertire l'una nell'altra, ma resta uno scrittore.

Sarebbe bello discuterne con altri traduttori, portane qui qualcuno :yepp:

2 minuti fa, Wanderer ha scritto:

Però potrebbe essere l'opposto. L'esistenza di uno spazio potrebbe richiamare qualche utente che finora magari non ha trovato spazio :asd:

Perché sono sicura che tu non consideri uno spazio quello che io considero tale? :asd: 

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə
1 minuto fa, Wanderer ha scritto:

Non ho molti contatti... ma ti posso garantire che gli aspiranti sono molti più di quanto si possa pensare!

Lo so! Sono su vari gruppi Facebook di traduttori e aspiranti tali :)

Link al commento
Condividi su altri siti

Domandina tecnica veloce veloce: quando rispondo a una qualsiasi discussione il forum la segna con una stellina come discussione seguita.

C'è un modo per dire al forum di smetterla, lasciando a me la facoltà di decidere se seguirla o meno? :asd:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə
1 minuto fa, Alorigo ha scritto:

C'è un modo per dire al forum di smetterla, lasciando a me la facoltà di decidere se seguirla o meno? :asd:

Cattivo, lui vuole aiutarti :asd:  (in realtà sono io, ho settato il segui automatico per tutto :asdf:

Sì, comunque: dalle impostazioni account trovi le impostazioni notifiche

Link al commento
Condividi su altri siti

3 minuti fa, Ayame ha scritto:

Cattivo, lui vuole aiutarti :asd:  (in realtà sono io, ho settato il segui automatico per tutto :asdf:

Sì, comunque: dalle impostazioni account trovi le impostazioni notifiche

@Ayame In realtà il segno di spunta è già assente...  "Impostazioni notifiche --> Generale --> segui automaticamente le discussioni a cui rispondi" Corretto?

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə
12 minuti fa, Alorigo ha scritto:

@Ayame In realtà il segno di spunta è già assente...  "Impostazioni notifiche --> Generale --> segui automaticamente le discussioni a cui rispondi" Corretto?

Sì, esatto :sgrat: 

Link al commento
Condividi su altri siti

Leggevo il regolamento della sezione Narrativa e desideravo fossero aggiunti anche dei consigli per gli autori, sia per quanto riguarda le regole grammaticali (uso della "d" eufonica e ecc.) sia per lo di stile di formattazione del testo. In particolar modo, spesso mi sono trovata a disquisire con i critici/lettori sulla gestione della proprietà tipografiche dei dialoghi, che restano, comunque, delle libere scelte di chi intende portare avanti la pubblicazione, dovrebbero solo rispettare le impostazioni già ritrovabili in editoria.

Ad esempio, qui un valido testo di riferimento:

https://www.oblique.it/images/formazione/dispense/punteggiatura_dialoghi_scheda.pdf

Io uso mettere il "." alla fine di una battuta di un dialogo terminante con il "?", metodo nell'esempio riferito ad Adelphi.

Cita

«A_____?».

Per evitare di soffermarci nei nostri commenti su inutili questioni, penso sia indispensabile stabilire a priori proprie quelle "regole concesse", in modo tale da poter portare avanti le discussioni su altri temi.

Naturalmente, quando ci sono degli errori è giusto evidenziarli, ma io faccio riferimento solo a delle scelte stilistiche consentite.

Grazie.

  • Love 1
  • Grazie 1
Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə

La tua idea è molto buona, @Valente, grazie! La implemento quanto prima.

Vorrei chiedere a tutti invece un parere sulla possibile introduzioni di una sezione sui concorsi letterari. Potrebbe essere utile? Perché di concorsi letterari validi, in realtà, in giro ce ne sono pochi. Però vorrei sapere la vostra :flower: 

Link al commento
Condividi su altri siti

42 minuti fa, Ayame ha scritto:

 

Vorrei chiedere a tutti invece un parere sulla possibile introduzioni di una sezione sui concorsi letterari. Potrebbe essere utile? Perché di concorsi letterari validi, in realtà, in giro ce ne sono pochi. Però vorrei sapere la vostra :flower: 

Secondo me una sezione dedicata ai concorsi letterari sarebbe utilissima. È vero, sono pochi quelli validi ma sono anche un ottimo trampolino di lancio e un modo facile e veloce, spesso anche a costo zero, per farsi leggere da grandi case editrici. 

  • Love 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Proposta veloce veloce: offrire la possibilità di scrivere i racconti direttamente sul sito, in modo da potervi accedere da qualsiasi dispositivo senza dover usare Drive o chiavette. Il tutto senza pubblicare finché non si è portato a termine il lavoro.

Link al commento
Condividi su altri siti

51 minuti fa, Ayame ha scritto:

La tua idea è molto buona, @Valente, grazie! La implemento quanto prima.

:flower:

 

54 minuti fa, Ayame ha scritto:

Vorrei chiedere a tutti invece un parere sulla possibile introduzioni di una sezione sui concorsi letterari. Potrebbe essere utile? Perché di concorsi letterari validi, in realtà, in giro ce ne sono pochi. Però vorrei sapere la vostra

Sì, una sezione sui concorsi letterari è utile, però, come ben dicevi, occorre che ci sia un filtro. 

Impostare dei campi necessari, per aprire il relativo topic, potrebbe aiutare.

Ad esempio, secondo me, sarebbe il caso di segnalare solo i concorsi di quelle CE che il forum ritiene affidabili, in base ai requisiti discussi prima, inoltre, quelli ritenuti di prestigio, in base ad altre caratteristiche, e quelli di beneficenza, che non fanno mai male. 

  • Grazie 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Altra pseudo-richiesta "cazzata", ma fondamentale per l'uso adeguato della chat :la:

Sarebbe possibile fare in modo che il singolo utente possa scegliere il numero di faccine che vengono automaticamente inserite nelle Recently used?

Alcune non le userò mai, ma quelle frequenti sono ben più di quelle visualizzate, sarebbe figo.

PS: Mi rendo conto dell'inutilità della richiesta :facepalm: quindi comprendo se mi rispondere con un rutto di circostanza :asd:

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Amministratorə
5 minuti fa, Alorigo ha scritto:

PS: Mi rendo conto dell'inutilità della richiesta :facepalm: quindi comprendo se mi rispondere con un rutto di circostanza :asd:

:rotol:  capisco la richiesta, in realtà, però temo non ci si possa fare molto. Provo a vedere :asdf: 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Unisciti alla discussione!

Puoi scrivere ora e registrarti dopo. Se hai già un account collegati subito!

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy