Vai al contenuto

Martin Eden


Guest Gemini

Recommended Posts

Guest Gemini

Probabilmente ho sempre amato Jack London più per la sua vita che per le sue opere. La nascita in circostanze particolari, la vita randagia, l'alcolismo, la sensazione d'incarnare una di quelle persone che stentano a trovar la loro collocazione in un mondo che spesso sentono estraneo, il mistero della sua morte sono tutti aspetti che mi hanno sempre affascinato parecchio. Ho amato diversi suoi scritti (spesso più i minori o la sua diaristica rispetto a opere più note) Poi ho scoperto il suo Martin Eden e non ho più smesso di leggerlo sin quando non l'ho terminato. In giornata, praticamente. Credo che chi ama scrivere possa non solo ritrovar se stesso in libri come questo, ma trovar anche risposta a diversi suoi dubbi, penetrare segreti dell'arte scrittoria, assaporare tutta la tenacia di chi crede nella propria arte e, sia pur a fronte di un contesto esterno che appare sordo al messaggio che vorrebbe trasmettere al mondo, non esita a perseguire il proprio scopo, ciò che conferisce senso e dignità alla sua vita. Martin Eden sprofonda nella cultura da premesse insolite, ma ben presto, il percorso intrapreso al puro scopo di trasmormarsi una delle tante persone che ammira, trasfigura in un percorso squisitamente personale che lo porterà a scoprirsi e, inaspettatamente, al successo. Il finale, splendidamente poetico, coglie sicuramente il lettore inaspettato, ma diviene  un vero e proprio testamento spirituale della forza di una convinzione che non accetta compromessi. Lo consiglio vivamente a chiunque, confidando ne tragga tutte le emozioni che sono riuscito a trarne io.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Gemini

Grazie mille Russotto.

Per quanto riguarda il libro sincerati sempre di leggerne almeno un'anteprima (il bello, però, lo trovi da metà in poi...). Io l'ho adorato, ma non tutti abbiamo gli stessi gusti. Forse trovi qualche spezzone in audiolibri semplicemente su Youtube (se sono rimasti). In caso, buona lettura!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto le prime frasi... in inglese. Giusto per capire se ero in grado di leggerlo. Per il resto vada come vada, se non è proprio diametralmente opposto ai miei gusti non lo abbandono se invece lo è poco male. Mi è capitato solo tre o quattro volte di abbandonare, una in più non sarà una tragedia.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Gemini

Come dicevo, anche il mio rapporto con London non è sempre stato idilliaco. Solitamente, forse per esperienza personale, diventa comunque un grande quando si accosta agli umili o agli sconfitti dalla vita. Toccanti anche alcuni suoi racconti concernenti la boxe. Talvolta ho letto tra le  righe delle sue opere il desiderio di non arrendersi a fronte di una vita che, sopraffacendo quasi sempre i nostri desideri, sembra vederci sconfitti in partenza. Impressione mia.

1 ora fa, Gigiskan ha scritto:

Non vado molto d'accordo con Jack London, ma è anche vero che l'ho letto per la prima volta tanto tempo fa. Potrei riprovare, magari partendo da questo ?

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Unisciti alla discussione!

Puoi scrivere ora e registrarti dopo. Se hai già un account collegati subito!

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy