Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra risultati per il tag 'thriller'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forum

  • Incipit
    • Info Point
    • Ingresso
  • On writing
    • sUPporto Scrittura
    • PowerUP Creativo
    • Narrativa
    • Sceneggiatura
    • Poesia
    • Arena
  • LetterArea
    • (Parliamo di) Libri
    • In Vetrina
  • Editoria e dintorni
    • Catalogo Editori
    • Agenzie e Professionisti
  • Community Lounge
    • Bar Sport
    • Companion's Circle

Find results in...

Find results that contain...


Data di creazione

  • Start

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Start

    End


Filter by number of...

Iscritto

  • Start

    End


Gruppo


Hai già pubblicato?


Il tuo sito


I tuoi libri


Facebook


Twitter


Instagram

Trovato 12 risultati

  1. Ayame

    Broadchurch

    Ho appena finito di vederla e sono in estasi. È un giallo/thriller/poliziesco del 2013, sono due stagioni di 8 episodi ciascuna; ho appena finito di vedere la prima stagione. Il protagonista maschile è interpretato da David Tennant; è una serie britannica, scritta e ideata da Chris Chibnall (futuro nuovo showrunner di Doctor Who) e ho appena scoperto che ne è stato realizzato un remake americano sempre con Tennant protagonista, intitolato "Gracepoint" Questa è la trama da Wikipedia, e davvero, non si può dire di più. Ogni scena nasconde qualcosa, ogni persona ha un segreto, i fili sono ingarbugliati e fino all'ultimo si rimane col fiato sospeso. È una serie che coinvolge ed emoziona, e personalmente mi ha tenuta incollata a Netflix per le ultime quattro ore consecutive. Qualcuno di voi l'ha vista? (P.S.: ho appena visto che a febbraio è stato confermato il rinnovo per la terza stagione )
  2. Mari

    Breaking bad

    Questa serie mi sta prendendo parecchio. È stata ideata da Vince Gillian e trasmessa da un'emittente negli USA dal 20 gennaio 2008 al 29 settembre 2013. (Cito Wikipedia perché ignoravo tutto ciò quando ho cominciato a seguirla) La serie ha ricevuto eccellenti recensioni da parte della critica, principalmente per la sceneggiatura, la regia e le interpretazioni degli attori principali. Nel 2013 il Writers Guild of America ha nominato Breaking Bad la tredicesima serie meglio scritta di tutti i tempi.[1] Sempre lo stesso anno, Guinness World Records l'ha nominata la serie con la più alta valutazione di tutti i tempi, citando la quinta stagione con il punteggio di 99/100 secondo Metacritic. ] Ha vinto anche numerosi premi, tra cui sedici Emmy Award, otto Satellite Award, dodici Saturn Award, sei WGA Award, cinque TCA Award, due Golden Globe, tre Screen Actors Guild Award, un PGA Award, due DGA Award e sei Critics' Choice Television Award. Trama (sempre da wikipedia) Walter White è un professore di chimica di Albuquerque. Vive con la moglie Skyler, incinta della loro secondogenita, e il figlio Walter Junior, affetto da paralisi cerebrale, un disturbo che gli causa problemi di linguaggio e lo costringe a servirsi di stampelle per muoversi. Alla soglia del compimento dei cinquant'anni, Walter è costretto a svolgere un secondo lavoro come dipendente di un autolavaggio, per far fronte alle difficoltà economiche previste dall'imminente nascita della figlia. A tutto questo si aggiunge il profondo senso di insoddisfazione di Walter, che deve sopportare le angherie del suo titolare, dei suoi amici e familiari, i quali lo vedono come un uomo debole e remissivo. In particolare suo cognato Hank, agente della DEA, con cui peraltro ha un buon rapporto, non perde occasione per mettere a confronto la sua vita avventurosa con quella di Walter, totalmente priva di soddisfazioni. Quando a Walter viene diagnosticato un cancro ai polmoni, i suoi problemi sembrano precipitare. Tuttavia, in seguito al casuale incontro con Jesse Pinkman, un suo ex studente diventato uno spacciatore di poco conto, Walter decide di cucinare metanfetamina. Il prodotto di Walter si rivela però di qualità nettamente superiore rispetto alla concorrenza, con una purezza del 99,1%, derivante dalle sue conoscenze chimiche. Decide quindi di sfruttare le sue capacità per prendere il controllo del mercato della droga. La trovo molto ben fatta e decisamente avvincente. Mi manca l'ultima stagione e dopo tutto quello che è successo in queste quattro stagioni, mi chiedo cosa mai abbiano escogitato per questa ultima. Vi aggiornerò appena completerò la visione.
  3. Come può mancare IL telefilm per eccellenza? L'ho recuperato anni fa e mi ha completamente spiazzata. Allucinante, onirico, tremendamente pauroso, non bastano tutti gli aggettivi per descrivere questo capolavoro. E poi chi avrà ucciso Laura Palmer? L'ultima puntata l'ho vista intorno alle due di notte e sono morta di paura, ho ancora l'ultimo fotogramma impresso nella mente e sono passati anni! Non è sicuramente un telefilm facile da vedere e alla fine sono andata a spulciarmi tutti i siti dei fans per capire vari punti oscuri ma... non potete non guardarlo! Vi allego la trama (sempre presa da Wiki, sempre senza spoiler) La serie è ambientata nella fittizia cittadina montana di Twin Peaks situata nello Stato di Washington, a cinque miglia dal confine tra Stati Uniti e Canada[1]. L'apparente tranquillità di questo piccolo paese degli Stati Uniti d'America viene turbata dal ritrovamento del cadavere di Laura Palmer, figlia unica del noto avvocato Leland, nonché una delle ragazze più popolari della città. Le indagini sono affidate alla locale polizia e anche all'agente speciale Dale Cooper dell'FBI e permettono di far affiorare il lato oscuro e nascosto del luogo e dei suoi abitanti.
  4. Serie tv composta di 7 stagioni. Trama (da Wikipedia perché io non ho il dono della sintesi) Pretty Little Liars è una serie televisiva statunitense di genere thriller, giallo e teen drama che va in onda dall'8 giugno 2010 negli USA su ABC Family, canale via cavo dal 2016 rinominato Freeform. Ideata da Marlene King, la serie è basata sull'omonima serie di libri scritta da Sara Shepard, pubblicata in Italia con il titolo di Giovani, carine e bugiarde. Rosewood, Pennsylvania. Un gruppo molto affiatato di cinque amiche -Spencer, Hanna, Aria, Emily e Alison- trascorre il week end del Labor Day insieme. Durante la notte Alison scompare misteriosamente. Avendo perso la loro "ape regina", le ragazze si allontanano e il gruppo si sgretola. Un anno dopo, le quattro amiche ricevono degli sms firmati semplicemente "-A"; gli sms contengono dei segreti che le ragazze pensavano di aver confidato solo ad Alison. Pensano pertanto che l'amica sia viva, ma la scoperta del corpo smonta le loro certezze. Pensando quindi che "-A" sia l'assassino di Alison cercano di capire chi sia questa misteriosa persona. Considerazioni personali: Ero titubante sull'iniziare a guardare la serie, ma mi sono lasciata convincere da mia figlia e così abbiamo cominciato a seguirla insieme. L'intrigo è avvincente perché ti coinvolge nel cercare di scoprire l'identità di "A" e ogni volta che credi di aver capito chi è, c'è un colpo di scena che smonta le tue teorie. Io sono arrivata alla stagione 5 delle 7, quindi, se per caso qualcuno le avesse viste tutte, niente spoiler: potrei diventare violenta!
  5. Mari

    Blindspot

    Da un paio di settimane è in programmazione, qui in Italia, questa nuova seria che arriva dagli USA. A me piace molto, ma ho sentito vari pareri e non tutti sono d'accordo con me. Voi cosa ne pensate? TRAMA (da Wikipedia) Una donna si risveglia a Times Square completamente nuda e ricoperta di misteriosi tatuaggi, senza ricordare nulla della propria identità. Tra gli intricati tatuaggi che ricoprono il suo corpo vi è il nome dell'agente dell'FBI Kurt Weller. Weller e la sua squadra iniziano a indagare per decifrare i numerosi tatuaggi per risalire all'identità della donna e risolvere i misteri a lei legati.
  6. Chi non l'ha visto? È stato uno dei primi telefilm che ho seguito, l'ho letteralmente adorato e ho visto anche il film che è uscito qualche anno fa. La prima stagione è secondo me la migliore, la seconda bella, la terza meno, ma si vedono tutte con passione. Ecco la trama (presa da Wiki ma senza nessuno spoiler) per quei pochi (spero) che non lo conoscono. Veronica Mars è una studentessa del liceo di Neptune, un'immaginaria cittadina sulla costa della California caratterizzata da un'atmosfera particolarmente classista, ed è la figlia del rispettato sceriffo del posto, Keith Mars. Quando la sua migliore amicaLilly Kane, sorella del suo fidanzato Duncan, viene uccisa, la sua vita cambia radicalmente. Suo padre viene messo a capo delle indagini, che però vengono interrotte quando un uomo, Abel Koontz, si costituisce dichiarandosi colpevole. Keith Mars viene deriso e obbligato a dimettersi dalla carica di sceriffo per aver accusato dell'omicidio il padre di Lilly, milionario della città e presidente della Kane Software. Veronica è costretta a scegliere tra suo padre e i suoi amici e finisce con l'essere emarginata dai suoi compagni di scuola. Sua madre non regge l'umiliazione e lascia la famiglia e la città, scappando all'improvviso. Costretto a trovarsi un nuovo lavoro, Keith apre un'agenzia investigativa, dove lavora insieme alla figlia. Veronica Mars è un gran bel personaggio, ogni puntata ha un mistero da scoprire ma ogni serie ha un filo conduttore, nella prima ad esempio deve scoprire chi ha ucciso la sua migliore amica e... scoprire chi è stato non è affatto semplice. Un ottimo telefilm, assolutamente consigliato.
  7. Luca

    Invasion

    Per la mia prima discussione in ambito serie tv vi vorrei parlare di "invasion". Pochi la conosceranno probabilmente, fu trasmessa in Italia nel 2006, se non ricordo male lo davano su canale 5 in seconda serata. Lo ricordo per essere forse la prima serie ad appassionarmi tanto da farmi aspettare con ansia l'episodio settimanale (ai tempi lo streaming non era una moda)...tanto che nell'estate di quell'anno fui operato alle tonsille e prima che mi addormentassero chiesi a mia madre di registrarmi l'episodio di quella sera Putroppo esiste solo una stagione. Evidentemente in America non raggiunse la popolarità sperata e fu interrotta dopo i 22 episodi iniziali. La storia parte da uno spaventoso uragano in una cittadina della Florida, Homstead, durante il quale si verificano fatti strani. Diverse persone spariscono improvvisamente per poi essere ritrovate, anche giorni dopo la fine della tempesta, illese. Ma in stato confusionale. Inoltre molti, sia scomparsi che non, avvistano strane luci gialle che sembrano arrivare dal cielo e "piovere" dentro l'acqua. Nei giorni successivi le stranezze continuano, creature luminose vengono viste nuotare nel lago e nelle zone paludose intorno, e contemporaneamente tutti coloro che durante la tempesta erano dispersi inziano a mostrare cambiamenti della personalità, nonostante ogni esame provi che effettivamente sono le stesse persone di prima dell'uragano. Il protagonista, un ranger della zona, comincia a indagare e si imbatterà in quella che sembra essere un'invasione di esseri alieni, ma molto diversa da altre viste in televisione. Amico/nemico del ranger sarà lo sceriffo (interpretato da William Fichtner), da una parte interessato a andare a fondo della questione, dall'altra custode di alcuni segreti su questa "invasione", e membro del gruppo delle persone scomparse durante la tempesta. Da tanto non riguardo gli episodi...ma devo ammettere che ricordo ancora molte scene. Anche diversi particolari. E confermo quello che ne pensavo allora, storia interessante, personaggi ben costrutiti sotto ogni punto di vista. In particolare lo sceriffo, d'altra parte Fichtner non è esattamente uno sconosciuto (prison break, armageddon...). In particolare il rapporto tra lui e il protagonista tiene la situazione tesa fino agli episodi finali. Il punto piu forte rimangono però queste creature, a tratti mostri, a tratti salvatori. A tratti animali e a tratti esseri intelligentissimi, il tutto senza mai rivelare troppo su di loro, "costringendo" chi guarda ad arrivare all'ultimo minuto della serie nella speranza di poter capire. Se qualcun altro ha visto Invasion, offro birra, patatine, e un tavolino per fare un remember
  8. Ospite

    Dexter

    Sono stato incollato al PC per tre giorni, ma guardando le cose online prima o poi finisco per perdere interesse. Serie molto bella, ti fa venire voglia di uccidere qualcuno (esperienza personale). Ciò che più mi piace è il black umor tutto particolare della serie, il protagonista complessatissimo che sembra il solito bravo ragazzo che però ammazza le persone, le fa a pezzettini e le getta nell'oceano dentro dei sacchi della spazzatura. Metodico, sadico, apatico, freddo e calcolatore. La consiglio a tutti, vivamente!
  9. Nella versione italiana si chiama "Il ritorno delle gru", nome che non rende per niente l'idea del tema del romanzo. "Shibumi" è uno dei miei libri preferiti, in realtà non ho mai fatto una classifica ma gareggerebbe per il primo posto. Un thriller con uno stile diverso da qualsiasi altro abbia letto. Una storia che credo possa piacere a tutti anche ai non amanti del genere. La trama: Un attentato terroristico innesca un giro di reazioni internazionali. Una ragazza israeliana in cerca di vendetta per i suoi amici si ritrova persa per l'Europa, senza soldi, senza un posto dove andare. Senza contatti eccetto uno. Nikolaj hel. Un vecchio amico dello zio, che ne parlava come di una vera "leggenda", un uomo unico nel suo genere, un assassino per alcuni, un eroe per altri, ora rintanatosi lontano dal mondo in una villa nel sud della Spagna...Nel frattempo Diamond, uomo dei servizi segreti americani, incarnazione umana della corruzione politica - economica, e segreto protettore del gruppo terroristico, seguendo le tracce della ragazza arriva a una conclusione. Nikolaj Hel rischia di tornare in scena. Il nemico che più ha odiato e che mai è riuscito a fermare. E in questo momento, su richiesta dei suoi colleghi che si chiedono cosa spaventi tanto un uomo considerato freddo e cinico come pochi altri, Diamond inizia a raccontare una storia...La storia di un ragazzino nato a Shangai durante la seconda guerra mondiale, da madre russa in fuga da Stalin, da padre tedesco scomparso in battaglia, e allevato da un generale giapponese. Nikolaj cresce in mezzo alla guerra, vede le crudeltà del mondo, vede uomini arricchirsi mentre la gente muore di fame in strada e fin da bambino non lo sopporta. E grazie alla sua guida, il generale Kishikawa, scopre la cultura Giapponese, e impara a conoscere il bene, il rispetto, e lo "Shibumi". Un concetto della cultura nipponica che significa eleganza nascosta, e che in varie sfaccettature sarà presente in tutta la vita di Nikolaj. Anche quando, coinvolto in una situazione apparentemente senza via d'uscita, si troverà a dover fare delle scelte che lo renderanno, in breve, un assassino. Almeno per la giustizia internazionale. E queste scelte porteranno Nikolaj a dover rientrare in scena, e daranno a Diamond un'altra possibilità di affrontare la sua nemesi. Nikolaj Hel è di gran lunga il personaggio più strano che abbia mai trovato in un libro. Dalle sue origini multiculturali che lo renderanno poi un reietto senza patria, a un'intelligenza superiore alla media, affinata dall'essere cresciuto in mezzo a tante etnie (in da bambino impara a scrivere e parlare in tante lingue diverse), a, soprattutto, alle sue capacità sensoriali. Affinando la meditazione e le arti marziali riesce a entrare con la mente in uno stato quasi "mistico" che gli consente di vedere e capire cose prima di altri. A tratti un eroe dal forte senso di giustizia, amore verso la vita e la natura; a tratti talmente superiore e distaccato da apparire fastidioso anche per il lettore! Ma in senso buono. Hel non è un personaggio che si ama o si odia, è da capire. E le sue riflessioni, dialoghi nel romanzo, contengono tantissimo delle sue idee...cose che davvero mi hanno aperto la mente leggendo. Shibumi è si un thriller, ma per me è molto di più. Al di la dell'azione è una riflessione sul l'animo umano, sulla società, sulla forza di un individuo, sulla storia. Personalmente lo consiglierei a chiunque P.s Molto più recentemente è uscito "Satori", di Don Winslow, una via di mezzo tra un prequel e un sequel in quanto tratta di un periodo della vita di Hel da ragazzo. Un lasso di tempo che in Shibumi è appena accennato. È scritto con uno stile diverso, cambiando scrittore era ovvio. A me è piaciuto e mi sento di consigliare anche quello.
  10. Trailer in italiano della prima stagione: https://youtu.be/5WPPtScBHk8 Adoro Kevin Spacey. Lo reputo un grandissimo attore. E mi piaceva moltissimo l'idea di una serie TV del genere. Per chi non conoscesse la storia: Frank Underwood è un deputato del Partito Democratico che è riuscito a far vincere Garrett Walker, il nuovo presidente degli Stati Uniti d'America. Quando questi viene meno alla promessa fatta allo stesso Underwood, ovvero di affidargli l'incarico di Segretario di Stato della nuova amministrazione, Frank decide di vendicarsi con ogni tipo di sotterfugio e inganno, ed è disposto a tutto per ottenere ciò che vuole. Ammetto però che con il passare delle stagioni ho perso interesse per la storia Non so, mi sembrava un po' esagerato, ma ero sempre meno interessata e poi A me non farà impazzire, ma è una delle serie TV più attese e apprezzate degli ultimi tempi. Chi è d'accordo con me e chi è in attesa dell'ultima stagione?
  11. Letteralmente il titolo significherebbe "Come farla franca con un omicidio", tradotto in italiano con "Le regole del delitto perfetto". Why? (Per fortuna lo guardo in inglese) La produttrice è Shonda Rhimes. E ho detto tutto: un nome, una garanzia. Infatti è una delle mie serie preferite, se non la mia preferita in assoluto. La trama da Wikipedia: La trama (estremamente riduttiva da Wikipedia) è semplicemente geniale e sviluppata in maniera perfetta! Quando guardi un episodio o non capisci assolutamente nulla dall'inizio oppure pensi di stare capendo alla fine ti accorgi di non aver capito assolutamente nulla. E questo è semplicemente fantastico!
  12. https://youtu.be/FLT3YUALJno (scusate, l'ho trovato solo in inglese ) TRAMA: Un giorno il 2% della popolazione mondiale scompare nel nulla. Per alcuni è il preannunciato "Rapimento della Chiesa", ovvero quando i giusti vengono portati direttamente in cielo con anima e corpo. La serie ha inizio tre anni dopo nella cittadina di Mapleton. Coloro che sono rimasti lottano ancora con i "fantasmi" delle persone scomparse e i loro ricordi. La cittadina è divisa in due: coloro che tentano di andare avanti e coloro (i membri dei Colpevoli Sopravvissuti) che vogliono non dimenticare ciò che è successo. La storia è incentrata sulla famiglia Garvey: il padre, Kevin, è il capo della polizia di Mapleton, che cerca di far tornare la normalità nella sua cittadina anche se la sua testa vacilla; Laurie, la madre, è entrata a far parte dei Colpevoli Sopravvissuti, lasciando la famiglia alle spalle; il figlio maggiore, Tom, abbandona il college per seguire un guru chiamato "Santo Wayne"; la figlia minore, Jill, è colpita duramente dalla perdita della madre e la conseguente dissoluzione della sua famiglia. Qui io mi fermo, che rischio di spoilerare... In realtà ci sono due stagioni, con la seconda che però non segue il libro. Ammetto di non aver letto il libro, anche perché so che è abbastanza diverso. Il telefilm però ve lo consiglio (la prima stagione, la seconda devo ancora vederla). Tanto, davvero. A me è piaciuto moltissimo, ti fa riflettere, poi nel finale ho pianto come una fontana Qualcuno è riuscito a vedere questa serie, che mi sa che è passata soltanto su sky al momento?
×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy