Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra risultati per il tag 'erotico'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forum

  • Incipit
    • Info Point
    • Ingresso
  • On writing
    • sUPporto Scrittura
    • PowerUP Creativo
    • Narrativa
    • Sceneggiatura
    • Poesia
    • Arena
  • LetterArea
    • (Parliamo di) Libri
    • In Vetrina
  • Editoria e dintorni
    • Catalogo Editori
    • Agenzie e Professionisti
  • Community Lounge
    • Bar Sport
    • Companion's Circle

Find results in...

Find results that contain...


Data di creazione

  • Start

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Start

    End


Filter by number of...

Iscritto

  • Start

    End


Gruppo


Hai già pubblicato?


Il tuo sito


I tuoi libri


Facebook


Twitter


Instagram

Trovato 11 risultati

  1. commento Compie il rituale spogliarello che ormai ho imparato a memoria: da svenire! È una gioia per gli occhi, magro con il fisico scolpito, sembra un dio greco. Non posso fare a meno di fantasticare su di lui che mi bussa alla porta per chiedermi dello zucchero, io lo invito a entrare, chiacchieriamo un po' e poi finiamo in camera da letto... devo smettere di leggere romanzetti rosa. Tutti i giorni trascorrono uguali, con le solite telefonate insulse e i soliti finti gridolini di piacere e, tutti i giorni, aspetto con ansia le diciotto e trenta. Oggi hanno telefonato ininterrottamente e ho la nausea delle solite chiacchiere sconce, ma manca poco all'ora tanto attesa, spengo le luci, mi siedo davanti alla finestra e aspetto che lui rincasi. Poco prima del suo arrivo, squilla di nuovo il telefono. Ma che è oggi? Sono tutti ingrifati, c'è la luna piena? Spero sia la "Saffo latente", almeno me la sbrigo in due minuti. - Ciao Sarah, sono io. Io chi? Idiota! Hai una vaga idea di quante persone mi chiamino? - Ciao cocco, felice di sentirti. - Spero che hai avuto una buona giornata Ora l'ho riconosciuto, è "Lo sgrammaticato"... povera me... questo mi fa perdere lo show stasera, maledetto pervertito ignorante! - Buonissima, la tua? - Eh insomma. Se c'eri tu qui magari mi divertivo, ma da solo... se non ci saresti, mi toccasse inventarti. - Tu sì, che sai fare venire i brividi a una donna... Ecco il mio futuro marito che torna a casa... - Che stai facendo tu? - Aspettavo te, cocco. Perché non inizi a spogliarti? - Mi sembra un'ottima idea, spogliati anche tu Sarah. - Sì cocco. Ma aspetta, fai quello che ti dico io, stavolta comando io! - Tutto quello che vuoi. Mi piacciono le donne che mi scomandano. - Oggi mi dai un brivido dopo l'altro, sai? Togliti la giacca. Proprio in quel mentre il mio vicino si toglie la giacca e allora continuo: - Ora la camicia, ma molto lentamente. Non sento nemmeno quello che mi risponde il mio interlocutore, ma vedo solo il mio bellissimo adone che esegue quello che gli dico. - Bravissimo, così, slacciati piano la cintura... - Ma veramente tengo la tuta da idraulico... - Zitto! Fai quello che ti dico in silenzio... è più eccitante. Bravo, adagiala sul letto e togliti i pantaloni... sì, così. L'illusione che lui mi senta e faccia quello che gli dico, è esaltante. - Mi sto spogliando anch'io, caro. - Oh sì... dai che mi tira tutto... Che romanticone... mi viene voglia di levare il volume al telefono per non farmi sciupare il momento magico. Metto invece il vivavoce e appoggio il telefono sul tavolo, dopotutto sta pagando. Accendo la luce del corridoio per illuminare appena la cucina e comincio a togliermi la maglia. - Ora resta in boxer e maglietta. - Veramente ho gli slip e la canottiera, tengo pure la pancera di lana, che faccio, tolgo? Che orrore! Fingo di non aver sentito e gli dico: - Ok, mostrami i bicipiti, dai. - A bici? Che vuoi che faccio... stasera non ti capisco Sarah, sei strana. - Non sono strana cocco, mi sto solo divertendo un po' con te... dai mostrami i muscoli delle braccia... Il mio vicino comincia a fare gli esercizi con i pesi, come tutte le sere e io mi sciolgo, letteralmente. - Ok, così, bravo, ora mi levo i fuseaux, e resto con il perizoma di pizzo... riesci a immaginarlo? - Sì lo immagino, ma quando esci le zinne? Un vero signore! Non c'è che dire. Mollo le pantofole, tolgo la tuta e resto veramente, per la prima volta da quando faccio questo mestiere, in perizoma e reggiseno, è una sensazione strana ma piacevole e stuzzicante. - Ok, da adesso religioso silenzio, fai quello che dico senza replicare, vedrai che ti divertirai anche tu. Se non altro non dovrò più sentirlo e posso concentrarmi sul mio bel vicino di casa... Dio quanto è sexy quando ha i bicipiti in tensione... - Fai dieci flessioni, dai che sei un tipo atletico... - Ma che devo fa'? - Oh! Zitto e falle! Mentre il mio vicino scompare dalla mia vista per fare le flessioni, io accendo la radio e mi avvicino alla finestra e, noncurante del fatto che lui mi possa vedere, anzi sperando quasi che mi noti, comincio a ballare seminuda davanti alla finestra. È esaltante, sapere che lui è a poco più di venti metri da me, separati solo da due finestre, ho la sensazione effimera di essere davanti a lui e la cosa mi eccita molto di più di quanto avrei mai immaginato. - Alzati e fai stretching! Di là dal vetro, lui esegue come guidato dalla mia voce. So che è un'idiozia, ma è talmente realistico questo contatto che veramente mi sento rapire dal momento. Mi dimentico pure dello sgrammaticato che sento a malapena ansimare dal vivavoce. - Vai a farti la doccia, io ti aspetto qui: lui magicamente esegue il mio ordine. - No, ora mi sto facendo una sega pensando a te che balli nuda per me... lavarmi è l'ultimo dei miei pensieri. - Fai come credi, ma ti prego stai in silenzio... è più eccitante. Io continuo a ballare per te. Ballo e aspetto che lui esca dalla doccia e finalmente eccolo, ho un fremito nel vederlo con l'accappatoio slacciato mentre si passa un asciugamano tra i capelli: è di una perfezione e bellezza indicibili. - Che gran pezzo di figo! Quanto è stata generosa Madre Natura con te? - Lo dico sempre anch'io, dopo aver fatto me hanno buttato lo stampo. Eh, meno male... la musica mi culla e io ballo e mi accarezzo. Sento gemere sempre più forte il cliente e cerco di ignorarlo per non farmi rovinare l'atmosfera. Il mio lui sembra indugiare più del solito vicino alla finestra e ho l'inebriante sensazione che mi stia guardando, non ho più pudori, non mi nascondo, anzi, sono talmente presa dal momento, dalla musica, dalle mie carezze e non posso fermarmi ora, i gemiti dello sgrammaticato mi arrivano soffusi e fingo che siano del mio vicino. Anch'io ansimo, le mie mani non si fermano e mi procurano emozioni fortissime. Immagino che siano le sue mani su di me che indugiano esperte nei punti giusti, come se sapesse esattamente come mi piace. Mi sorprendo a gemere a voce alta e sento lo sgrammaticato che mi incita, è un gioco perverso che mi piace da matti. - Vorrei che tu fossi qui con me adesso, faremmo l'amore come si deve! Il mio fortunato interlocutore telefonico s'illude che stia parlando con lui e si eccita ulteriormente e lo sento ululare di puro piacere. Le mie mani mi procurano sensazioni esaltanti amplificate dalla visione del suo corpo e raggiungo anch'io l'orgasmo come non mi accadeva da troppo tempo. Ancora ansante e sconvolta riprendo il telefono in mano e chiedo: -Sei sempre in linea? - Eh chi se lo perdeva sto spettacolo... non ti avevo mai sentita così presa prima d'ora, sono ancora arrapato. - Richiamami domani a quest'ora, potrebbe risuccedere.
  2. commento Faccio una schifosissima vita di merda. Alle quattro del mattino mi alzo per andare al lavoro, in un'impresa di pulizie. A mezzogiorno stacco, torno a casa e una specie un po' particolare di call center mi passa le chiamate. Appena accendo il telefono, già squilla. Prendo un grosso respiro e rispondo: - Pronto? - Sarah? Sono Paolo. Ti ricordi di me? Abbiamo parlato qualche giorno fa... - Ma certo, come potrei scordarmi di te - mento spudoratamente. - Sei già nuda? - No cocco, ma se vuoi, posso spogliarmi per te. - Oh mi piacerebbe molto... dai spogliati. - Mi sto abbassando la lampo della minigonna e me la sto sfilando. Lascio passare un congruo lasso di tempo e poi, sospirando, aggiungo: - Adesso sbottono la camicetta, un bottone alla volta. Eccomi: sono in reggiseno e slip. Dimmi la verità, vorresti strapparmi le mutandine a morsi?- dico nonostante sia con una tuta ginnica di due taglie più grande del necessario e che non mi sia levata proprio nulla. Ah, per la cronaca, non mi chiamo nemmeno Sarah. - Oh sì! E ai piedi? Cosa indossi? Mi guardo le pantofole con i musi da panda: - Scarpe nere col tacco a spillo, le devo levare? - No, quelle tienile, mi piacciono le donne nude con i tacchi alti. Il respiro dell'interlocutore si fa affannoso, indice del gradimento della conversazione. Lui incalza: - Ti piace la mia voce, ti eccita Sarah? - Hai la voce più sexy che io abbia mai sentito, sono tutta bagnata... - Oh mio Dio, dimmelo ancora. - Hai una voce sexy... - No, non quello, quello che hai detto dopo... Panico: che gli ho detto dopo? Opto per sviare il discorso: - Sarah non concede repliche cocco, ma sai cosa sto facendo adesso? - Dimmelo, ti prego. - Mi sto toccando dappertutto pensando a te - mento mentre sfoglio la Settimana Enigmistica e cerco il cruciverba di Bartezzaghi che ieri ho lasciato a metà. - Oh Dio quanto mi arrapi. Sei bellissima, lo sai? Già, nella pubblicità su internet sono uno schianto, con il seno prosperoso e scoperto, sdraiata su un letto enorme, intenta a succhiarmi un dito con lo sguardo languido e voglioso... tutto il contrario di me. La telefonata ha termine dopo una decina di minuti, tra gli spasmi di Paolo, i miei finti lamenti di piacere, mentre risolvo il trentadue verticale. Un po' da schizofrenici, ma funziona. - È stato bellissimo, sei venuta anche tu? - Oh sì, sono tutta un fremito, tesoro. Spero che vorrai richiamarmi presto. - Sì, ci sentiremo presto. Purtroppo, lavorare per una linea erotica a basso costo implica anche una bassa resa economica, ma riesco ad arrotondare e a mettere via qualcosa per il mio obiettivo: andare a cercare un lavoro dignitoso all'estero. Ho cominciato un po' per gioco e, dopo un primo periodo d'imbarazzo e orrore, ho preso più sicurezza e adesso non mi fa più nemmeno tanto schifo. Ormai ho un gruppetto di clienti affezionati che mi chiamano regolarmente e che ho schedato mentalmente secondo la perversione di ciascuno. C'è "Piedino folle", che vuole sempre che mi tocchi i piedi; il "Baciami tutto", che pretende baci in svariate parti del corpo. "Il frustrato" m'insulta perché si eccita solo così, "il remissivo", invece, vuole essere insultato. "Lo sgrammaticato", che non azzecca un congiuntivo nemmeno per sbaglio e, per ultima, la "Saffo latente", una ragazza che vuole sentire la mia voce mentre fa sesso con il suo ragazzo... peccato che lui soffra di eiaculazione precoce e, la telefonata, duri pochissimo. Poi ho un numero considerevole di clienti occasionali che mi fanno pensare che io sia brava in quello che faccio. Cosa abbastanza bizzarra visto che, da un paio d'anni a questa parte, quel po' di sesso telefonico che faccio è l'unico tipo di sesso che sperimento. Il tempo libero dunque, lo trascorro tra una telefonata hot e il bucato, due moine telefoniche e un panino; leggo trattati d'ingegneria biomedica tra una chiamata e l'altra, già perché la mia laurea con 110 e lode mi permetterebbe di creare organi artificiali per dare speranza alle persone malate e non avrei mai immaginato di rivitalizzare ben altri organi per gente sì malata, ma di mente. Poi arriva, finalmente, il momento preferito della mia giornata: le diciotto e trenta. Ogni giorno a quell'ora, puntuale come un orologio svizzero, rientra a casa il mio vicino, o meglio quello che abita nel palazzo di fronte, che ha la finestra della camera proprio davanti a quella della mia cucina.
  3. Nome: Amarganta edizioni Generi pubblicati: narrativa, saggistica, romance/erotico, lgbt, fantasy e narrativa bambiniEmail: redazioneAmarganta@amarganta.eu Distribuzione: Amazon Modalità di invio manoscritti: Il manoscritto va accompagnato da: - una sinossi (minimo 1800 caratteri spazi inclusi e massimo 5400 caratteri spazi inclusi) con evidenziato il genere e il numero di caratteri (spazi inclusi) del testo; - una breve biografia dell'Autore. I manoscritti devono essere completi. Ogni elaborato non completo sarà cestinato. I manoscritti debbono essere inediti, mai pubblicati o autopubblicati in formato digitale e/o cartaceo. Formato accettato: doc, rtf, docx Numero massimo di caratteri contenuti nel manoscritto: 504.000 pari 280 cartelle da 1800 caratteri (spazi inclusi) La pubblicazione avverrà nel formato ebook su tutti gli store online, cartaceo esclusivamente su Amazon. A discrezione di Amarganta, è possibile affiancare alla pubblicazione una tiratura minima in cartaceo per permettere alla CE di allestire stand, vendere copie dal sito o alle librerie con sconti agevolati sul prezzo di copertina. La cessione dei diritti in formato cartaceo e digitale è di 7 anni. La percentuale corrisposta all'autore sarà del 7% del prezzo di copertina per il cartaceo, del 15% per l'ebook. Tempi di valutazione: max 6 mesi. Trascorsi sei mesi, l'esito della valutazione è da intendersi negativo. Amarganta non chiede alcun contributo agli autori, i testi selezionati verranno sottoposti a correzione di bozza e a editing. Visualizza scheda completa
  4. Nome: 80144 Edizioni Generi pubblicati: narrativa, erotico Email: redazione@80144edizioni.it Distribuzione: Pde e Messaggerie Modalità di invio manoscritti: Per proporre un racconto (nota bene: non inviare raccolte ma singoli racconti) alla nostra redazione è essenziale leggere la traccia, cogliere lo spirito e la direzione del volume per il quale si intende inviare. È inoltre fondamentale indicare nell'oggetto della mail il titolo del volume per il quale si invia. È ammesso un solo racconto per traccia da inviare esclusivamente via e-mail a: cosenuove@80144edizioni.it L'e-mail deve contenere inoltre: -titolo del racconto -dati anagrafici dell'autore -indirizzo completo -indirizzo e-mail -telefono fisso e/o cellulare -scheda unica (liberatoria per la pubblicazione del racconto e liberatoria per il trattamento dei dati personali) in formato jpg, pdf, tif, bmp o doc. Editore che non chiede contributi per la pubblicazione Visualizza scheda completa
  5. witchblue

    Caldo sangue

    Titolo: Caldo sangue Autore: Suanna F. Roberti Editore: Delos Digital Genere: Paranormal erotico Collana: Odissea Digital ISBN: 9788867759484 N° pag (ebook): circa 700 Link per: Delos Digital - Delos Store - Amazon - IBS - Mondadori Store Preview: Google Books SITO UFFICIALE ABSTRACT: L'erotismo raccontato dal punto di vista di uno chef vampiro ossessionato dal desiderio di un figlio. Un piccante viaggio tra la cucina italiana, la lussuria, la morte e l'amore incondizionato e senza tempo. Roma: 2008. Ranieri Dei Soldati, chef stellato del ristorante Urbe, vive un'appassionante storia d'amore con Violante, la donna che ama da sempre. La sua ossessione ad avere un figlio tutto suo lo porterà a fare scelte difficili. Tra torbide passioni, assassinii, amori antichi e recenti, una travolgente caduta libera nella spirale di una ritrovata identità umana, in contrasto con la malvagità di un sanguinario vampiro di 514 anni che ha conosciuto Michelangelo e Caravaggio.
  6. Nome: Damster Edizioni Sito Web Generi pubblicati: enogastronomia, cultura, tradizioni ed enogastronomia, letteratura erotica, narrativa, noir, giallo Indirizzo: Via Galeno,90 - Modena Email: damster@damster.it Distribuzione: http://www.damster.it/index.php/distributori Modalità di invio manoscritti: bisogna compilare i seguenti moduli: http://www.damster.it/index.php/zoo/inserite-proposta Damster edizioni pubblica collane in formato digitale e cartaceo. Non richiedono contributi per la pubblicazione.
  7. Nome: Borelli Sito web Generi pubblicati: Narrativa, Erotico, Saggistica Indirizzo: Via Cardinal Morone 21 - 41100 Modena Italy - E-mail: info@borellieditore.it Distribuzione: Non specificato Modalità di invio manoscritti: Non specificato Non chiedono contributi per pubblicare
  8. Nome: Arpanet Edizioni Sito Web Generi pubblicati: arte, chicklit, erotico, astrologia, fumetti, narrativa, saggistica, racconti sui matrimoni, storie concentrate sul sociale, letteratura di viaggio Indirizzo: Via Stampa, 8 - 20123 MILANO E-mail: Contatti@EdizioniARPANet.it Distribuzione: Casalini Libri SpA Modalità di invio manoscritti: Per diventare un Autore ARPANet è possibile iscriversi ad una delle iniziative editoriali in corso. È comunque possibile inviare testi al di fuori delle iniziative editoriali, iscrivendosi gratuitamente come Autori nel portale di informazione culturale www.arpanet.org o scrivendo a Redazione@ARPANet.org. Editore che non chiede contributi per la pubblicazione
  9. Nome: Golena Sito web Generi pubblicati: Erotico, Attualità, Economia, Racconti Indirizzo: Cell: 348-99 99 641 Email: info@golenaedizioni.com Distribuzione: non specificato Modalità di invio manoscritti: email. Richiedono libri già editati. Non chiedono contributi per la pubblicazione
  10. *Celaena*

    80144 Edizioni

    Nome: 80144 Edizioni Sito web Generi pubblicati: narrativa, erotico Indirizzo: // Email: redazione@80144edizioni.it Distribuzione: Pde Italia Modalità di invio manoscritti: Per proporre un racconto alla nostra redazione è essenziale leggere la traccia, cogliere lo spirito e la direzione del volume per il quale si intende inviare. È inoltre fondamentale indicare nell'oggetto della mail il titolo del volume per il quale si invia. È ammesso un solo racconto per traccia da inviare esclusivamente via e-mail a: cosenuove@80144edizioni.it L'e-mail deve contenere inoltre: -titolo del racconto -dati anagrafici dell'autore -indirizzo completo -indirizzo e-mail -telefono fisso e/o cellulare -scheda unica (liberatoria per la pubblicazione del racconto e liberatoria per il trattamento dei dati personali) in formato jpg, pdf, tif, bmp o doc. Editore che non chiede contributi per la pubblicazione
  11. Nome: Amarganta edizioni Sito web Generi pubblicati: narrativa, saggistica, romance/erotico, lgbt, fantasy e narrativa bambini Indirizzo: Via Cotilia 8 - 02100 Rieti Email: redazioneAmarganta@amarganta.eu Distribuzione: // Modalità di invio manoscritti: i manoscritti devono essere inviati esclusivamente in formato elettronico. Mail di riferimento generale: manoscritti@amarganta.eu. Per la collana Romance/Erotico: babette@amarganta.eu Per la collana LGBT: francescomastinu@amarganta.eu Per le collane Fantasy e Narrativa bambini: amnerisdicesare@amarganta.eu Il manoscritto va accompagnato da: - una sinossi (minimo 1800 caratteri spazi inclusi e massimo 5400 caratteri spazi inclusi) con evidenziato il genere e il numero di caratteri (spazi inclusi) del testo; - una breve biografia dell'Autore. La ricezione delle opere di narrativa sono sospese fino al 15 settembre 2015, mentre resterà aperto il canale di valutazione per la saggistica. Amarganta è ovviamente una ce free.
×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy