Vai al contenuto

Cerca nel Forum

Mostra risultati per il tag 'classici'.

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forum

  • Ingresso
    • Benvenutə
    • Info Point
  • On writing
    • sUPporto Scrittura
    • Palestra Creativa
    • Narrativa
    • Poesia
    • Sceneggiatura
    • Arena
  • Editoria e dintorni
    • sUPporto Editoria
    • Catalogo Editori
    • Agenzie e Professionisti
    • Blogbuster
    • Librerie d'Italia
    • Corsi, Concorsi ed Eventi
    • Riviste Letterarie
  • LetterArea
    • (Parliamo di) Libri
    • In Vetrina
    • Altri media
  • Community Lounge
    • Bar Sport
    • Un topic tutto per sé
    • Privé
  • Fanclub di Laura MacLem's Discussioni
  • Quellɜ del 5G's Discussioni

Find results in...

Find results that contain...


Data di creazione

  • Start

    End


Ultimo Aggiornamento

  • Start

    End


Filter by number of...

Iscritto

  • Start

    End


Gruppo


Hai già pubblicato?


Il tuo sito


I tuoi libri


Facebook


Twitter


Instagram

Trovato 5 risultati

  1. Romanzo di Khalil Gibran, indubbiamente meno noto de "Il profeta" (forse uno dei pochi libri che, se non vanta tutte le risposte, ci va indubbiamente mooolto vicino), ripercorre la vita del Cristo attraverso brevi racconti ricalcati sul modello delle comuni testimonianze. Attraverso gli occhi dei suoi detrattori, di chi credeva in lui, di chi lo considerava un maestro, di chi lo riteneva un folle e un sovversivo; attraverso gli occhi di personaggi biblicamente noti e altri assolutamente comuni (ad es. una persona alla quale Gesù aveva costruito un tavolo), Gibran traccia uno spaccato della vit
  2. Ospite

    Emile Zola L'opera

    Quattordicesimo (se non erro) romanzo del ciclo dei Rougon Macquart, squisitamente intriso della ricerca di stampo naturalistico per la quale Zola viene spesso ricordato (chi ha avuto modo di scorrere i suoi Taccuini sa bene con quale precisione traesse le informazioni necessarie per costruire le sue storie e i suoi personaggi), narra la storia e la formazione del pittore Claude Lantier, di una vita drammatica, di un rapporto pervasivo con l'arte, di un'esistenza interamente trascorsa alla ricerca di una propria personale forma espressiva anche a fronte di un gusto imperante che sembra rifiuta
  3. Ospite

    Martin Eden

    Probabilmente ho sempre amato Jack London più per la sua vita che per le sue opere. La nascita in circostanze particolari, la vita randagia, l'alcolismo, la sensazione d'incarnare una di quelle persone che stentano a trovar la loro collocazione in un mondo che spesso sentono estraneo, il mistero della sua morte sono tutti aspetti che mi hanno sempre affascinato parecchio. Ho amato diversi suoi scritti (spesso più i minori o la sua diaristica rispetto a opere più note) Poi ho scoperto il suo Martin Eden e non ho più smesso di leggerlo sin quando non l'ho terminato. In giornata, praticamente. Cr
  4. Mi è stato assegnato come lettura alla scuola di specializzazione. Ho inpiegato tre mesi per leggere una trentina di pagine. Non so perchè, mi ha annoiata a morte. Qualcuno puó incoraggiarmi a riprendere la lettura?
  5. Ospite

    Milan Kundera

    Nel panorama letterario internazionale contemporaneo, una delle figure di maggior rilevanza è senza ombra di dubbio Kundera. Nato a Brno, in Cecoslovacchia, nel 1929, ha avuto una vita interessante, segnata dall'opprimente presenza del regime comunista nella sua Patria. Lo stesso regime comunista che anni dopo l'avrebbe costretto a scappare, rifuggiandosi di fatto in Francia. Tanto era stato forte l'impatto critico al Regime che era trapelato dai romanzi fino ad allora pubblicati, che lui e le sue Opere furono letteralmente banditi dalla Cecoslovacchia; sicché si trovò orfano di patria, nat
×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy