Vai al contenuto

Benvenut@!

Entra a far parte della nostra community: registrati per partecipare alle discussioni, commentare, rispondere!

AndreaSCZenna

Membri
  • Numero contenuti

    9
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1

AndreaSCZenna last won the day on Marzo 8

AndreaSCZenna had the most liked content!

Reputazione Forum

2 Neutral

Su AndreaSCZenna

  • Rank
    Novizi@
  • Data di nascita 23/01/1988

Informazioni personali

  • Hai già pubblicato?
    Sì, con un editore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. AndreaSCZenna

    Buongiorno

    Esattamente! E' un sito davvero utile.
  2. AndreaSCZenna

    Buongiorno

    Bene! Il tuo Nick e il tuo avatar li ho già visto da qualche parte... forse su un forum in cui vi sono svariate sezioni sulle case editrici? Per distinguere quelle a pagamento da quelle "pulite"?
  3. AndreaSCZenna

    Voi vaghe nuvole, lontane rapide

    Ok per le prossime volte, anche a livello di formattazione, ci farò caso. Osservazioni graditissime. Sulla aggettivazione il tuo spunto non è scorretto, anzi: precisione e aggettivazione, meglio un aggettivo solo ma calzante. Solo che, in questo specifico caso, gli aggettivi con accento dattilico sono molto ben accetti, dato che si tratta di endecasillabi formati da doppi quinari sdruccioli (dialefe obbligatoria dopo il primo quinario, altrimenti non ci stiamo: il modello è carducciano). La tua interpretazione mi piace, perché diverge leggermente da quel che pensavo: la seconda parte la farei iniziare proprio da quel "Se" in incipit di verso 8, che apre impossibili possibilità di senso all'uomo fin troppo consapevole del divario natura/condizione umana. Non c'è una sintesi e non vuole esserci: nel finale la possibilità di raccordo rimane ancorata a un periodo ipotetico.
  4. AndreaSCZenna

    Voi vaghe nuvole, lontane rapide

    Voi vaghe nuvole, lontane-rapide perdete il tremulo sembiante effimero vanendo immemori nel cielo limpido. Noi quando cogniti a noi medesimi miriamo estatici le forme labili invidїandovi; e voi non tangono i nostri queruli lamenti flebili. Se solo fossimo inconsapevoli! Colà guardandovi diremmo ilari, lontane docili le vostre sterili distanti sagome, diremmo placidi leggeri petali i nostri ansimi.
  5. AndreaSCZenna

    I colori del tempo

    Sapere aude e longlife learning, OK, ci mancherebbe, ma per intenderci: tutti o quasi con self-publishing qui? Comunque se una "provocazione" può svegliare il forum ben venga, no? Posto qualcosa di mio, ma non della raccolta edita di recente, magari qualche testo che vorrei aggiungere successivamente. ;)
  6. AndreaSCZenna

    I colori del tempo

    La sensazione è la seguente: il testo ha un suo filo conduttore intelligibile, limpido: si tratta della descrizione in versi di un nudo. Ma come già aveva osservato Matteoplatone, (lo dico senza grande reverenza) manca una consapevolezza nell'uso del verso, confermata dall'utente. Ora vi chiedo, ma il forum da chi è gestito e quale utenza ebbe, in illo tempore? Perché una poesia del genere (che pure ho gradito per la freschezza delle rime e per l'idea) sembra più una bozza post-adolescenziale che un testo attentamente strutturato con coscienza retorica e metrica. Buono come inizio, ma di strada ce n'è da percorrere: persino il tema non è originale (almeno come elemento figurativo).
  7. AndreaSCZenna

    Buongiorno

    OK, vedrò di commentare, sebbene mi sembri anacronistico dati i post di (bene che vada) marzo 2017... se le regole sono queste...
  8. AndreaSCZenna

    Buongiorno

    Coerentemente con la poesia, Italiano e Latino nei licei! @Mari, ho leggiucchiato le regole della sezione poesia di fretta ieri (ora devo lavorare): potrei anche postare qui qualche testo della mia raccolta? Violerebbe i (miei) diritti di autore? (!) Oppure qualche altro testo che penso inserire nella seconda edizione, mi piacerebbe ascoltare qualche parere da parte di terzi ed estranei. Grazie!
  9. AndreaSCZenna

    Buongiorno

    Buongiorno a tutti! Pare un pò smorto il forum eh? Messaggi 2017 in diverse sezioni e/o topic... Peccato, entrando nella sezione poesia ho letto il commento di un admin che (incredibile!) consigliava di andare a rivedere cosa sia la metrica! Oh bé, vedremo come procede. Io sono Andrea Castrovinci, (ci sarebbero un secondo nome e un secondo cognome ma facciamo prima così) insegno e di recente ho pubblicato con Edizioni Ensemble il mio primo volume di poesia.
×

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy