Vai al contenuto

Direttor. Enrico Mentina

Professionista
  • Numero contenuti

    19
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1

Direttor. Enrico Mentina last won the day on Novembre 17 2016

Direttor. Enrico Mentina had the most liked content!

Su Direttor. Enrico Mentina

  • Rank
    Direttore
    Newbie
  • Data di nascita

Informazioni personali

  • Hai già pubblicato?
    Sì, con un editore
  • Sei un* professionista?
    Si

Visite recenti

763 visite nel profilo

Direttor. Enrico Mentina's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

10

Reputazione Forum

  1. Ma certo che le firmo la copia, ci mancherebbe, è il libro che ha avuto più successo! Eeh quella trasmissione era un po' strana a dir la verità Non si preoccupi, ci saranno cose interessanti da parte mia, mi auguro che lei partecipi!
  2. Grazie a voi per avermi ospitato, sono molto contento di essere qui.
  3. Buonasera, il mio nome è Enrico Mentina, Direttor Enrico Mentina. Non credo serva spiegarvi chi sono, la mia fama mi precede e i miei libri parlano da soli. Per chi comunque, non struggetevi, non mi conosce vado ad elencare alcuni dei miei libri più famosi, pubblicati in tutta Italia, nelle Filippine, in Irlanda, Uzbekistan, Kazakistan, Armenia e Nazaret: Enrico Mentina Forever (lo riscrivo ogni anno perché un mio libro è per sempre) Il sapere non sa di pere, Di Enrico Mentina (2021) Vedo oltre, di Enrico Mentina (2022) I terrapiattisti sono piatti e tristi, Di Enrico Mentina (2019) In particolare i miei sforzi trovano terreno fertile nel campo del complotto. Numerose sono le mie campagne contro i terrapiattisti, i no vax e i giganti creatori di porte (vedasi Duomo di Milano) Non vorrei tediarvi parlando troppo quindi mi fermo qui, conscio del fatto che avrete molto tempo per conoscermi, e io per conoscere voi. Mi hanno invitato a partecipare al primo contest di questo stupendo forum, per poter conoscere davvero i partecipanti e ne sono stato talmente tanto lusingato che ho accettato immediatamente. Un Egreggio saluto Direttor. Enrico Mentina
  4. NOTTE ROSSA Le fiamme s’innalzan più in là del buio in un cielo ch’assiste privo di stelle. Visi distrutti che piangon dolore e le lacrime intrise di cenere e morte. L’avido velo rosso brucia e ingoia decine di vittime che la speranza han perso. La disperazione si tramuta in terribili grida, cari abbandonati tra macerie e pentimento. Solo la notte sarà in eterno testimone Del dolore straziante che scava la pelle. E mentre le anime aspiran verso l’infinito, la sazia Dea nera s’allontana dalla tomba.
  5. Ciao Lean, Se non erro qui abbiamo due protagonisti: Quello iniziale, che fa la parte dell'ignaro personaggio che si fida del Sistema e da volentieri la sua vita perché crede nelle loro parole. Fa quindi la parte del personaggio che di solito muore subito nei film, quello un po' ignorantello che crede di aver capito tutto dalla vita ma che poi ci lascia le penne. Mi è piaciuta questa cosa perché questo tipo di persona non viene narrata spesso, surclassata dagli "eroi". Poi abbiamo la rossa, quindi la ragazza che stava urlando quando la prima protagonista racconta. Lei sa tutto, conosce i loro piani e sa che quello che vanno dicendo è solo un mucchio di fesserie per ingannare la gente e poterli uccidere con una scusa per i loro esperimenti. Quindi lei è la protagonista "eroe" che in qualche modo riesce a camparla sempre, tranne in questo racconto dove preferisce uccidersi piuttosto che fare il loro gioco. Un eroe diverso, quindi, meno votato al salvataggio della gente. Interessante testo, ti sei dilungata nel spiegare dove e come, ma non chi e poco perché. Però non mi è dispiaciuto troppo, perché in testi del genere, 10mila caratteri, si può forse chiudere un occhio
  6. Ciao, grazie. Sì, in effetti il tema è lo stesso, il paragone dell'anima con un foglio per accentuare quanto sia fragile e soggetto al dolore. Non la conoscevo, grazie per avermela fatta scoprire.
  7. Oh già, io sono andato subito su una via più "corporea"? xD Pecca mia, mi viene più facile seguire figure distinte nei testi
  8. Ringrazio entrambi per i complimenti, sono felice che la poesia vi sia piaciuta
  9. Ti ringrazio, ma ho commesso un errore: ho letto traccia invece di taccia e mi chiedo: ma non sarebbe ancora più figa con traccia?
  10. Come un foglio di carta Di fiamme e d'odio il cuore e l'anima lenti si consumano.
  11. Che fantastici versi, in così poco spazio c'è un mondo dietro e non sembra terreno! La copio per comodità. Voglio provare a prendere verso per verso questa poesie per analizzare quello che contengono le poche parole che la compongono Librati oltre fa immaginare senza alcuno sforzo una figura, per la leggiadria della poesia immagino una ragazza, a braccia spalancate e testa rivolta verso l'alto mentre lievita diretta all'infinito. Il viso rilassato, il cuore in pace, forse dopo aver risolto tutto quello che doveva. Ricoperta di luce, magari bagliore alimentato dall'affetto dei suoi cari, dal fatto che resterà sempre nei loro cuori, indelebile e vivido come non mai. Traccia la morte è più intenso e difficile, sembra che designi la fine di un viaggio, che effettivamente è, per iniziarne un altro diverso ma altrettanto colmo di sorprese. Come un pirata va seguendo la via che porta al tesoro. Non posso dir nulla sulla sintassi, è semplicemente perfetta. Complimenti!
  12. NOTTE D'INFERNO D'ombra si riempie la tetra notte. Visi smarriti, anime in sangue, per la strada corrono. S'avverte il fuoco, l'odio, il dolore. S'insinua la paura, le urla che dilanian il petto. Nulla interessa, nulla importa a quelli come me. Si cammina, si punta e si uccide.
  13. Poesia con un gusto un po' vanescente, sfuggevole e infraterreno. Il tema è in genere fantastico, secondo la mia interpretazione, sembra volev fare capire le pecche di essere un ectoplasma. Può essere interpretata con un senso di angoscia per questo fatto, o anche di divertimento perché potere andare in giro senza essere visti non è male. Nel complesso ha basi simili a una cantilena, perfetta accompagnata da un castello disabitato pieno di ragnatele. Penso che la parte in cui dice "appare senza comparire" suoni più musicale invertita, cioè "compare senza apparire" perché Appare è più dolce come parola della forte Comparire. Se sei d'accordo batti un colpo
×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy