Vai al contenuto

Russotto

Veteranə
  • Numero contenuti

    1028
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    142

Russotto last won the day on Dicembre 5 2021

Russotto had the most liked content!

3 Follower

Su Russotto

  • Rank
    Rising Star
    Rising Star
  • Data di nascita 09/10/1975

Informazioni personali

  • Hai già pubblicato?
    Sì, autopubblicazione
  • Sei un* professionista?
    No

Visite recenti

13676 visite nel profilo

Russotto's Achievements

Rising Star

Rising Star (9/14)

  • Dedicated Rare
  • Very Popular Rare
  • Conversation Starter Rare
  • Reacting Well Rare
  • First Post Rare

Recent Badges

562

Reputazione Forum

  1. Questo post potrebbe sembrare banale e inutile ma una chiacchieratina sull'argomento ci potrebbe pure stare quindi, vista anche la calma piatta degli ultimi giorni, ho deciso di aprirlo comunque. Tié. Allora, analizziamo il primo aspetto: fino a che punto un mattone può essere considerato scoraggiante agli occhi della maggior parte dei lettori; che a quanto pare qui in Italia sono sempre meno, anche se, forse causa covid che si è puppato tutti gli spazi informativi, nessuno pare preocucparsene più. L'ultimo libro che ho finito di leggere è stato Gli dèi di Darraj di Laura Mac Lem. Un laterizio da più di seicento pagine e oltre 900 grammi di peso. Ma devo dire che ne è valsa la pena e che quando l'ho ordinato non ho fatto caso a questa caratteristica. Diverso è stato quando ho letto Mondo senza fine di Follet. Sì, Follet è Follet ma in quel caso ho pensato che sia stato inutilmente prolisso. Oggi, se dovessi andare in libreria e scegliere un libro non so se sarei tanto attratto da un libro di oltre seicento pagine di un autore che non ho mai letto. Eppure io stesso ho paura di essere un po' prolisso. Anche per questo ho voluto aprire questa discussione.
  2. Complimenti @greenintro, un post davvero interessante. E sei stato anche particolarmente politically correct. A me è capitato di vedere delle mancanze da parte degli autori, ovviamente non da parte di autori come Tabucchi o Pennac. Parlo di autori dilettanti come me. La prima cosa che ho notato è l'abuso delllo Show don't tell, una tecnica narrativa che si sipiega chiaramente con il suo nome e che io adoro ma va usata nella giusta misura. Poi anche a me, talvolta, capita quanto tu hai descritto (molto bene, giusto per rispondere al dubbio che hai espresso in chiusura del post). Sia con la scrittura che con la recitazione. E le due cose si fondono nel cinema e nel teatro (il mio primo scritto è stata una commedia teatrale), quando riconosco un meccanismo narrativo tipico di alcune sceneggiature spesso mi perdo l'effetto che certi meccanismi vorrebbero ricreare perché lo anticipo. Ma credo che capiti con tutto, un po' come quando in uno sport si riesce ad anticipare la mossa dell'avversario grazie all'esperienza. Credo che sia una cosa da mettere in conto in quanto non si può evitare. Ad esempio, in un film come Il padrino dove si vuole accentuare il crescendo di tensione, si crea una situazione normale che all'ultimo viene modificata. La persona che è soggetto della modifica sarà la vittima designata dell'omicidio che ha da venire. questo meccanismo viene anche riutilizzato nello stesso film dove un personaggio, vedendosi interessato dal cambiamento dell'ultimo minuto, capisce immediatamente cosa sta per accadere e chiede di essere graziato.
  3. Ciao Alice, benvenuta e complimenti per la presentazione. Spero di leggere presto qualcosa di tuo.
  4. Noooo! Luca! Devi creare un'altra discussione e magari indicare che hai revisionato il testo.
  5. Russotto

    Ciao

    Ciao Serena, benvenuta anche da parte mia.
  6. Ciao @Serena Carlucci, benvenuta.
  7. Ciao @Santoro Alessandro, benvenuto.
  8. Sabato sono andato a vedere mio figlio che giocava a Rugby. E vicino al campo ho notato un insolito spettatore...
  9. Russotto

    Ciao!

    Ciao Laura, puoi dirci qualcosa di più di te? Per esempio cosa ti piace leggere, hai già pubblicato? Dove ti trovavi la sera in cui Morgan ha detto: "Ma dov'è Bugo?"
  10. Russotto

    Ciao

    Ciao @Dani83, benvenuto.
  11. Ciao @Mario Fazio, anche a me piace scrivere commedie! Abbiamo un'apposita sezione, non esitare a caricarvi quanche tuo testo. Benvenuto!
  12. Ciao @LauraMcMiller! Solo ora mi accorgo di quanto il tuo nick sia simile a quello di Laura Mac Lem. Dimmi, hai letto qualcosa di suo?
×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy