Vai al contenuto

Russotto

Veteranə
  • Numero contenuti

    825
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    93

Russotto last won the day on Febbraio 22

Russotto had the most liked content!

Reputazione Forum

416 Excellent

2 Follower

Su Russotto

  • Rank
    Maestrə
  • Data di nascita 09/10/1975

Informazioni personali

  • Hai già pubblicato?
    Sì, autopubblicazione
  • Sei un* professionista?
    No

Visite recenti

10437 visite nel profilo
  1. Grazie @zio rubone e @Francesca Penelope per i vostri commenti. La macchinina ritagliata dalla rivista, in realtà, è un modo per rimarcare l'impossibilità di avere un giocattolo vero.
  2. Con un mostro sacro del cinema americano quale Anthony Hopkins vi segnalo "Il caso Thomas Crowford". Originalissimo thriller
  3. Ehm... @Francesca Penelope questo testo è di Dakne.
  4. Ciao carissimo, grazie per il tuo commento. Mi fa piacere quello che dici sul mio modo di scrivere,grazie anche per quello. In effetti non ho voluto tenere del tutto nascosto ciò che succede a Isagani quindi il dettaglio del cappello in mano, come dici tu potrei eliminarlo. O quantomeno non giocare a carte scoperte all'inizio. Ci rifletterò sopra. Per quel che riguarda il ritardo, invece, non ne faccio cenno. Parlo solo dell'eccitazione di Mahalia per la gioia del bimbo, eccitazione che spinge la mamma ad attendere in maniera frenetica il ritorno del marito. Forse potrei cambiare l'o
  5. Isagani pedalava deciso, era stanco, odiava quel lavoro misero e mal pagato ma doveva farlo, almeno finché non avesse trovato di meglio e ogni volta che lo scoraggiamento si impadroniva di lui pensava a sua moglie e suo figlio che lo attendevano fiduciosi a casa; avevano riposto su di lui tutte le loro speranze e questa consapevolezza lo aiutava a resistere. Pedalata dopo pedalata. Era appena ripartito dopo aver ritirato l’ennesimo pacco da consegnare a qualcuno più fortunato di lui quando sentì il rumore di un motore. Si aspettò di vederla sfilare accanto a sé. Ma non fu così. Mahalia er
  6. sarebbe davvero bello se ci dicessi il perché di questa preferenza tutt'altro che banale. E la frase umoristica? Dovremmo intuirla? Se sì pensa anche ai poveri ignoranti come me che non ci sono riuscito. C'è un'ultima cosa che non ho capito: c'è una discrepanza di nomi tra il titolo e il testo. È voluta? Il testo è indubbiamente bello, hai usato uno stile molto diretto e privo di fronzoli (forse anche troppo) e raccontato il tentativo estremo di dare un senso all'ultima vita rimasta sulla terra e consumata fino alla fine. Il protagonista arriva praticamente stremato a destina
  7. Questa frase apre una parentesi, dici che se n'era andata perché era di troppo. Ma perché? In che senso? Potresti dare qualche indicazione in più anche se, come immagino, non è un fatto che incide molto nella trama. Qui mi pare di capire che quella macchia è ciò che resta del cane, e anche qui sarebbe bello dire qualcosa di più. Qui credo che una spiegazione in più sia proprio necessaria. Anche qui credo di non riuscire proprio a capire, la Lei (che poi sarà un Lui) è Emily? Passo alla seconda parte.
  8. Ciao Sofia, benvenuta e complimenti per la presentazione.
  9. Che pezzo! Che altro dire? Affrontare un tema così importante senza scadere nella retorica o nella spettacolarizzazione della violenza non deve essere per niente facile. E devo ammettere che ci sei riuscito. Se dovessi cercare un difetto con la lente di ingrandimento potrei dire che strofinarsi la pelle fino a farla sanguinare mi sembra un po' improbabile, soprattutto sotto la doccia e magari usando il sapone. In ogni caso credo che il dolore sopraggiungerebbe prima di arrivare al sanguinamento. Ma non sempre il realismo è necessario. Per me è da considerarsi una bozza, una bozza mol
  10. Benvenuto. Un altro concorrente da tenere d'occhio
  11. Buongiorno @Skeight, nella presentazione potresti scrivere quyalcosa di te, ad esempio chi e cosa ti piace leggere, cosa ti piace scrivere, se hai passioni, chi siete, si ma quanti siete, dove andate, cosa portate. Un fiorino Tutto chiaro no? Benvenuto!
  12. Eccomi qua, restando in linea con il ritardo nella pubblicazione del racconto, arrivo lungo anche a rispondere ai commenti. Innanzitutto grazie a tutti voi che avete commentato. Ebbene sì, nella mia testa avevo un'immagine ben chiara di come il protagonista sia rimasto solo ma la fretta è stata cattiva consigliera e non mi ha fatto rileggere il racconto. Quindi è successo quello che mi capita in ufficio quando eseguo dei disegni non proprio leggibili: io so cosa ho disegnato quindi la mia mente riempe i buchi dei disegni. Così è successo che ho immaginato una festa in cui tutti, ma p
×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy