Vai al contenuto

LadyGladia

Utenti
  • Numero contenuti

    39
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

16 Good

Su LadyGladia

  • Rank
    Seguace
  • Data di nascita

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Rispondo solo lo strettamente necessario. @Francesca Penelope credo che tu abbia interpretato male la traccia fornita, in esso viene chiesto "Di cosa siete innamorati?" ed essendo appunto una domanda, la mia risposta è stata "di niente, o forse solo della praticità di un luogo". Non era richiesto che ci fosse una storia d'amore e io ho deciso di rispondere al quesito mettendomi nei panni di una persona aromantica, che non significa per forza incapace di provare attaccamento emotivo per qualcuno o qualcosa, ma che è in grado di provare romanticismo. Credo che anche chi vive questa realtà a
  2. Eccomi, ovviamente sempre sul mio gusto personale, ho trovato che la sequenza cronologica fosse un pochino ammassata (presente, racconto del passato, presente di nuovo) mi è mancata una separazione più netta. Poi l'uso dei tempi verbali è un po' mescolato, trovo che sia un dettaglio che appesantisce la lettura. Prossima volta però fai alla Gaiman e buttaci dentro anche quale divinità nordica e asiatica
  3. @Sunday Times grazie mille. Allora riguardo al tuo dubbio: gli oggetti sono esposti in base alle caratteristiche biologiche dell'utilizzatore, ossia per adattarsi alle caratteristiche del corpo. Per esempio una persona trans nata biologicamente femmina ma che ha fatto una transizione puó conservare alcune caratteristiche biologiche di origine e il suo orientamento sessuale non coincidere con il suo sesso di transizione, ma puó cmq non essere affetta da disforia per quanto riguarda gli organi genitali e quindi puó apprezzare l'utilizzo del vibratore. Quindi avrai una persona biologicamente femm
  4. @Russotto ti ringrazio dei complimenti e mi fa piacere che ti abbia gradito il racconto, però hai mancato il punto. La persona è aromantica, non si sta innamorando di niente, sta proprio solo analizzando il contenuto del negozio in modo relativamente freddo e distaccato, infatti ne apprezza l'estetica e la pulizia, ammira le strategie di marketing messe in atto e viene colpita dai colori. Alla fine dice che prova attrazione fisica ed emotiva per il luogo in quanto rappresenta un rifugio, che oltre ad essere utile stimola anche il suo interesse puramente analitico per ciò che la circonda. Mi re
  5. @Sunday Timesse devo elencare tutta la fantascienza che ho letto ci serve un forum a parte 😁 inoltre sono pessima a ricordare titoli/autori..cmq sí ho letto anche Clarke!
  6. @Valentebella idea, mi piace l'essere umano egoista che ammazza la gente per conservare il predominio su due pomodori e quattro ravanelli. Devo dire che nonostante la brevità della storia l'ambientazione è molto ben inquadrata. Mi piace anche che sia così freddo, lui è innamorato, ma essendo evidentemente un egocentrico questo amore è praticamente invisibile, o meglio non è certo quello per i vegetali.
  7. @Alorigoidea interessante, svolgimento anche, ma la parte con l'aliena l'ho trovata di un cringe atroce. Perchè si innamora? E' rimasto solo da due minuti e già sta messo così male? Poi sta cosa che allunga le mani? Ok, è un alieno/a e non capisce ma ciò non toglie che fa veramente viscido, sul finale mi sono proprio arrivate le Incel vibes potenti. Immagino che non fosse quello il tuo intento ovviamente e non te lo sto dicendo come insulto, ma se vuoi descrivere storie d'amore in futuro ti prego fai ricerca su come esprimerti in modo più funzionale.
  8. @Russottol'idea non è malvagia ma risulta abbastanza inverosimile, se devo processare che tutti prendano la stessa droga nella stessa notte lo trovo fin troppo inverosimile visto che la natura umana è un po' più complessa di così. Mi ero ripromessa di non fare commenti riguardanti la forma, ma onestamente trovo tutta la scrittura molto poco rifinita e pesante, sia nell'utilizzo dei verbi che della sintassi. Mia opinione personale ovviamente, non prenderla come una correzione con la penna rossa, ma se aprissi un libro e fosse scritto così lo ripoggerei tempo una pagina. Finale non originalissim
  9. @Francesca Penelopeanche a questo giro complimenti per l'originalità e il setting surreale! Mi sono divertita a leggere, ci sono parti che non mi sono piaciute, ma nel complesso ho apprezzato l'idea e lo svolgimento.
  10. @Sunday Timestutto il mio plauso al tuo racconto. Da vecchia ciabatta appassionata di Asimov e di vecchie antologie di fantascienza ho trovato in quello che hai scritto tutto quello che preferisco. Dei difetti segnalati su altri commenti non ne sento di condividere nessuno. La storia scorre, tutto è chiaro quanto basta e misterioso quando serve per innescare il senso di curiosità. Se dovessi dire che non ho mai letto niente di simile mentirei, ma l'idea del vino come escamotage per sopravvivere e il fatto che, grazie a quello, ci sia un futuro per via delle colonie è proprio una mano ben gioca
  11. @vinword e certo, perchè le regole della narrativa le apprendi facendo un paio di corsi. Perdio frequentate due corsi di scrittura e pensate di poter pontificare su quello che scrivono gli altri. Sei RIDICOLO e sei tu il primo ad essere offensivo lasciando commenti del tutto privi di senso. Non hai capito che le ruote erano del trolley, dettaglio perfettamente inserito dall'autrice 10 parole dopo. Ma stai piú attento quando leggi e abbassa le penne. Mi domando cosa tu abbia letto in vita tua. Se ti approcci q gente tipo Bulgakov, Goethe e Joyce vedi come finiscono nel cesso tutti i tuoi dettam
  12. No guarda, non voleva essere un commento sulla difensiva, ti sto semplicemente dicendo che quello che hai percepito è quello che speravo che ti arrivasse, ossia qualcosa di asettico e non coinvolgente. Quindi in realtá le tue critiche per me sono un complimento, non ho molto da difendere visto ho raggiunto il mio scopo. Che poi piaccia o meno ovviamente è una cosa personale. Anche un grande capolavoro puó non piacere e non suscitare nulla nel lettore, e non penso ci siano colpe in questo, semplicemente si viaggia su binari differenti. 😊
  13. Grazie, non so cosa ci sia di coraggioso nella mia scelta onestamente. L'aromanticismo e l'asessualitá non potevano essere portati all'attenzione prima, e servono a contestualizzare la narrazione e sottolineare la tragica ironia della situazione. Questa viene comunque giá fatta presente, in modo subdolo lo ammetto, quando prende la nota mentale sul fatto che i lubrificanti siano commestibili, e ancora quando sceglie di elencare dalla parte del bdsm 3 oggetti funzionali a suicidarsi. Non volevo andare da nessuna parte con questa storia, non credo che tutte le storie debbano andare da qualche pa
  14. @vinwordleggere i tuoi commenti è una sofferenza. Seriamente, non giudicare i racconti della gente se 1. il tuo livello di comprensione del testo è "scrivi un pensierino sul tuo animale preferito" 2. se pensi che esistano regole nella narrativa che impongano che non puoi mettere il nome di un personaggio a metà racconto. Ci sono ROMANZI dove non sai chi sta parlando prima del quinto capitolo.
  15. Se leggete prima la traccia vi rovinate la storia (spero) Un sexy shop era l’ultimo posto nel quale avrebbe pensato di ritrovarsi, nonostante la data e gli avvenimenti potesseri, effettivamente, suggerire qualcosa, se non altro l’idea di colmare un vuoto. Quello poteva essere il luogo giusto in tutti i sensi. Gli scaffali ricolmi di giocattoli e accessori di ogni forma e dimensione si presentavano in colori vibranti o più naturali, nelle fattezze di realistici replicanti dell’anatomia umana e di quelle, decisamente meno familiari e più esotiche, di entità di fantasia di vario g
×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy