Vai al contenuto

AdrianoStrinati

Utenti
  • Numero contenuti

    8
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

15 Good

Su AdrianoStrinati

  • Rank
    Noviziə
  • Data di nascita

Informazioni personali

  • Hai già pubblicato?
    No
  • Sei un* professionista?
    No

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. No, non penso sia questo il caso. Io non me ne intendo più di tanto, quindi prendi con tantissime pinze il mio pensiero. Mettiamoci nel caso in cui l’editore sia un editore di pregio: decide di pubblicare un autore non noto al grande pubblico e sceglie per il libro, come spesso succede, copertina e addirittura il titolo. Le ragioni di questa scelta, dice l’editore, sono di natura commerciale: il titolo e la copertina da lui proposti sono più adatti a raccogliere il favore del pubblico a cui il romanzo è rivolto. Come si dovrebbe comportare l’autore se pensa reparto grafico e titol
  2. @Alorigo Sono convinto di quanto ho scritto. Chiedo scusa se ha portato fuori strada.
  3. @Alorigo non fatico a crederlo. Non voleva essere questo il punto della discussione, in ogni caso. Reputo legittime le scelte editoriali su chi e cosa pubblicare. Penso che invece la cura con cui si presentano ai lettori i propri prodotti debba coprire tutti gli aspetti, quello grafico compreso, in primis per rispetto nei confronti di chi acquista e legge. Ed è la ragione per cui preferisco che sia l’editore a occuparsene e non l’autore.
  4. Concordo con chi sostene che la copertina deve essere una scelta dell’editore, pur senza che questa si piazzi completamente di traverso al gusto dell’autore. Il punto è che ci sono delle linee editoriali anche nelle copertine, c’è un progetto grafico di collana, c’è un progetto grafico per il singolo libro così da valorizzarne i contenuti e al tempo stesso da rispettare i vincoli imposti da collana e linea editoriale e così via. Certo, da lettore noto che certe CE, le micro ma non soltanto, propongono al pubblico copertine dilettantesche, e mi viene da chiedermi se non abbiano ceduto alle
  5. La domanda nel titolo del topic è volta a capire l'utilità, se non l'indispensabilità, delle presentazioni. Si è discusso di quanto servano o non servano agli autori e agli editori. Non sono un autore e non sono un editore, quindi non mi lancio in considerazioni su un campo che non mi ha visto coinvolto finora. Servono però al pubblico? Nella mia vita da lettore ho assistito, a spanne, a una quarantina di presentazioni, sia di autori dal nome roboante, sia di amici esordienti e non, ma comunque perfetti sconosciuti. Le ho trovate nella quasi totalità tendenti alla sterilità e all'autoince
  6. Non so se è già stato detto, ma mi pare che Elena Ferrante qualche copia l'abbia venduta. E la Ferrante ricade proprio nel caso in cui vorrebbe ricadere @Mattia Alari in caso di pubblicazione. Sono tutte scelte che a priori non dicono nulla circa il successo o l'insuccesso di un'operazione commerciale, a parer mio. Anche in musica, come avete fatto notare, il nome d'arte è prassi. Celare la propria identità al 100% è una scelta più difficile, ma per fortuna gli scrittori non devono cantare o suonare su un palco.
  7. Grazie di cuore a tutti per il benvenuto. Sono un programmatore lercio, sempre a inseguire software che si scassano nei momenti meno opportuni.
  8. AdrianoStrinati

    Ciao!

    Ciao a tutti. Mi chiamo Adriano e mi sono avvicinato al mondo di scrittura ed editoria circa tre anni fa. L'esperienza di condivisione sul Writer's Dream mi ha permesso di iniziare a produrre sequenze di caratteri di dubbia qualità e ricevere la giusta dose di critiche volte al miglioramento. Un neofita, insomma, che si è perso tutte le fasi precedenti del WD, la sua nascita e il suo consolidamento. Mi piace molto leggere narrativa e tendo a spaziare, spinto dalla curiosità. Il lavoro mi costringe a essere un lettore meno forte di quanto vorrei, ma si fa il possibile. Piacere di essere qu
×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy