Vai al contenuto

Ghigo

Utenti
  • Numero contenuti

    0
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

22 Excellent

Su Ghigo

  • Rank
    Noviziə
  • Data di nascita 19/09/1978

Informazioni personali

  • Hai già pubblicato?
    Sì, con un editore

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. E con questo li ho letti e commentati tutti e 21 (il mio no naturalmente) Molto molto brava, divertente, con molte battute intelligenti. Naturalmente speravi nell'horror, immagino, ma te la sei cavata davvero alla grande! Non avrei Saputo scegliere in questa sfida, entrambi davvero ottimi.
  2. Ghigo

    [UvsD-OL16] Charlene

    @Luisa Cagnassi, @Mari, @lean, @Joyopi, @Angy C., @Nefels, @Antonio Borghesi, @Tyrone Nigretti e @Nicola Orofino Vivonic, grazie del commento e di essere passati da me. Purtroppo non ce l'ho fatta per una svista, la sfida mi sarebbe piaciuta, però è andata così. Grazie dei complimenti, fanno sempre piacere, uno quando scrive, anche se è un gioco, cerca sempre di dare il meglio. E poi è vero, l'inquilino di sotto vince sempre su quello di sopra
  3. Il racconto mi è piaciuto, l'avevo già letto dissacrante come deve essere una black comedy. Le parolacce in questo contesto (e contest) ci stanno tutte. Bravo!
  4. IL mio commento è il nono a questo racconto, cosa strana visto che ogni racconto dovrebbe avere almeno 11 (degli sfidanti) se non 21 commenti, visto che è un gioco di squadra e sarebbe bello che tutti ci leggessimo (me ne mancano due, Volponi che l'ho preso in anteprima e Annalisa Rizzi, ma rimedio stasera) e commentassimo. Alla seconda lettura si apprezza di più la tua ironia. La prima parte sembra una lettera d'amore classica (anche se cercavo di capire dove andavi a parare ma non ci sono riuscito). Il finale è divertente. Quando lo rileggi, fa molto più ridere, si apprezzano le sfumature. B
  5. Visto che te ne sono avanzati tanti, mi presti 91 caratteri? io sono testimone che il ragazzo ha scritto il racconto in mezzora (o mezz'ora, sono entrambi accettati). Lo so perché l'ho stalkerato a dovere. Il racconto è uno spunto geniale, sarcastico verso una società in degrade, dove I telefoni ci dominano. Io su questo ci scrissi un racconto lungo (completamente diverso) sul giochino delle fattorie, un thriller grottesco. Qui puoi rimetterci mano, perché l'idea è davvero notevole. Penso che col tempo che hai avuto alla fine meglio non avresti potuto fare, complimenti.
  6. Racconto magistrale, fossi una donna ti... voterei e qui faccio coppietta con il famoso I love you di @Mari (ma sì, infieriamo). Torno serio, per quanto il ruolo di giullare mi sia più consono. Il racconto è perfetto, una volta capito l'ambiente storico, non ci sono battute da cinepanettone (che possono strappare la risata fragorosa, ma non fanno ridere nel complesso), ma c'è una brillantezza e un'ironia per tutto il racconto, insita tra le righe. L'ho sentito fresco. E parlo da non vegano e non vegetariano, purtroppo o per fortuna, per citare Gaber. Bravissimo
  7. mi hai fatto morire, non e facile per nulla realizzare dialoghi con brani. bella prova d'autoreahahahha
  8. brava, sei riuscita a caratterizzare bene i personaggi e a creare una storia in stile gialli junior davvero ironica. scorrevolissimo
  9. brav Luisa. in pochi caratteri il thriller e uno dei generi piu ostici. scusa sono dal tablet, per gli errori. che orribile fine per lui. finale aperto
  10. All'inizio sembrava un chick lit, poi si sposta al thriller. Come black comedy non mi convince molto, ma è un genere dai limiti abbastanza ampi. L'ironia c'è, soprattutto nel finale (macabra ironia). Il racconto si legge davvero bene, la prosa è ottima.
  11. ps. Attenta al titolo che anticipa troppo il finale che dovrebbe essere a sorpresa
  12. Racconto divertente, me lo vedevo come un fumetto. Più ironico che storico alla fine, di storico c'è il ... contorno scherzi a parte come sempre in questo gioco tiri fuori il meglio. Una cosa personale, ma forse doveva essere così, ogni tanto mi davano fastidio I Quattro leccapiedi
  13. L'ironia è presente nella parte finale, anche se la prima parte è intrisa di un po' di sarcasmo. IL racconto mi è piaciuto molto, ne potresti fare anche una versione più lunga, l'idea è davvero originale (non dei games, ma degli orfani adottati tramite giochi causa sterilità). Io ne scrissi uno dei condannati a morte che si giocano la libertà con prove assurde, ma era 22 pagine circa Senza ironia obbligata questo racconto sarebbe nettamente migliore, vorrei leggerlo come un vero distopico. Sempre in gamba!
  14. Forse perché io ho un po' di questo macabro sarcasmo
×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy