Vai al contenuto

Tutte le attività

This stream auto-updates     

  1. Ieri
  2. Caldo caldo caldo :love: però voglio andare al mare :buhu: 

    1. Russotto

      Russotto

      Anche io! Non vedo l'ora (anche se sarà solo per una settimana)

  3. Ultima settimana
  4. Fa caldo!

    1. Ayame
    2. Russotto

      Russotto

      In effetti anch'io. In giro si vedono tante fanciulle sempre meno vestite :bavone:

  5. Earlier
  6. Ayame

    Aporema Edizioni

    Ciao Alessandro, grazie mille
  7. Ho ripreso a scrivere ed è un mese che sono fermo sulla stessa pagina :fuma:

     

  8. Indesign è comodo per impaginare e relativamente facile da usare. L'ho usato più volte a lavoro per creare vari manuali
  9. Bene, siamo passati dall'inverno all'estate senza passaggi intermedi :sss: 

  10. Mi dicono dalla regia (alias @BellaLestrange, che se ne occupa per lavoro) che un ottimo modo per fare dei buoni ebook senza impazzire è Writer2Epub
  11. Un altro programma gratuito, molto adatto ed essenziale (che noi conosciamo da molti anni; InDesign lo usiamo maggiormente per quanto riguarda l'impaginazione dei cartacei) è Sigil. Di certo, comunque, un buon corso di InDesign non fa mai male 😉
  12. Ciao, Linda, sono Alessandro Cuccuru, amministratore di APOREMA EDIZIONI, volevo far presente che da dicembre 2018 abbiamo cominciato a pubblicare anche libri in digitale. Per chi volesse ulteriori informazioni sulle modalità relative all'invio di manoscritti, mi permetto di inserire questo link, che rimanda alle FAQ del nostro sito www.aporema.com
  13. Personalmente è quasi un bisogno. Narrando storie scavo in me stesso, mi comprendo, rivivo ricordi, cresco spiritualmente, lascio respirare la parte più viva di me.
  14. E già che si è parlato di chi non legge, perché non dire ognuno la nostra sul perché scriviamo? A prima vista potrebbe sembrare una domanda banale, dalla risposta ancora più banale ma, se ci si pensa un attimo forse può sembrare facile ritenere che le motivazioni possano essere differenti. Be', prima di dirvi perché io scrivo, vi dico perché ho voluto creare questa discusisone: ogni volta che sento dire in giro che qui in Italia si legge poco, subito dopo sento dire che siamo in troppi a scrivere. Bene, il tono polemico mi pare che venga chiaramente fuori senza che spieghi nel dettaglio cosa vorrei dire a chi ripete in continuazine queste cose. Sentiamo un po' per quali motivi ci sentiamo spinti a scrivere.
  15. InDesign è sicuramente molto adatto alla creazione degli ebook!
  16. Arriverà mai la primavera...? Basta con 'sto freddo ç_ç

    1. Russotto

      Russotto

      Anche io spero che arrivi! Non ne posso più!

  17. Grazie mille, vi farò sapere 😁
  18. Anche io non ho esperienza di questi corsi, ho utilizzato Calibre da autodidatta per autopubblicarmi su Streetlib. Quando l'ho fatto (ai tempi era ancora Narcissus) era richiesta la pubblicazione in ebook per poter richiedere la stampa di copie cartacee. E il servizio di conversione in ebook era a pagamento quindi ho provato ad arrangiarmi da solo, è stato facilissimo.
  19. Personalmente no. Non ho conoscenze specifiche in questo campo, ma se cerchi in rete non solo credo tu possa trovare corsi di diverso tipo e livello, ma anche recensioni di chi li ha seguiti. Per qualunque altra cosa sono qui volentieri.
  20. Vi ringrazio entrambi. Al momento non sono interessata a pubblicare in self, ma vorrei imparare a creare ebook per acquisire una competenza in più. Ho visto un corso di InDesign e mi sembrava interessante. Qualcuno lo conosce e lo usa?
  21. Personalmente ho utilizzato Streetlib per tutti i miei libri. Consente sia di creare ebook, sia cartacei, sia di pubblicare e controllare vendite. I libri finiscono su tutti i cataloghi (da Amazon a Ibs, a Mondadori ). Il programma è molto intuitivo e gratuito. Se dovessi fare quest'esperienza e avessi bisogno di aiuto, sono qui.
  22. Calibre, è facile da usare e supporta numerosi formati.
  23. Salve a tutti, ultimamente stavo pensando di seguire un corso per imparare a creare ebook. Parto da una conoscenza pari a zero, non vorrei seguire qualcosa di troppo professionale o specifico, ma vorrei andare oltre la semplice conversione automatica on line. Qual è il miglior programma per creare ebook secondo voi? Consigli? Esperienze? Grazie mille 😊
  24. Sto leggendo Testo tossico. Sesso, droghe e biopolitiche nell'era farmacopornografica di Paul B. Preciado, libro di teoria transfemminista un po' atipico che mescola autobiografia e studi di genere. Dell'autore avevo già letto qualche mese fa Terrore anale.
  25. Opinioni strettamente personali, quindi anche non condivisibili. Primo: Eventuali questioni andrebbero risolte prima di far partire il salone. In caso contrario si esterna alla gente un'immagine di profonda irresolutezza dalla quale l'organizzazione del salone non trae certo gran beneficio. Secondo: Come il buon Voltaire sono contrario a ogni forma di censura. Di destra o di sinistra che sia. Fare il censore vuol dire chiudere la bocca senza voler instaurare un dialogo e mostra l'incapacità di sostenere le proprie opinioni. Stand fascista? Ha pagato? Bene, lo faccia. Sta poi alla gente scegliere se andarci o no, se dialogare con loro o meno. Boicottare serve a poco. Meglio dialogare. Sempre e comunque. Partecipare ed esprimere le proprie idee per me ha molto più valore che limitarsi a boicottare. Significa fare manifestazione attiva, diretta, personale. Il dialogo non deve mai mancare e la censura non lo consente, perché tappa la bocca a priori. Inoltre, in Italia abbiamo sempre una censura servilista e parziale. Se la Chiesa mettesse in commercio libri omofobi, ad esempio, nessuno avrebbe il coraggio si ribattere...
  26. Ho cominciato i racconti i Conrad, autore che mi ha sempre incuriosito, ma che ho sempre posposto ad altri. Vediamo come va...
  27. Finalmente ho ripreso a scrivere, e subito mi è tornato in mente perché non al computer: troppe distrazioni. Viva la penna!

    1. Gemini

      Gemini

      Anche su questo siamo d'accordo. Nemmeno io riesco a buttar giù la prima stesura a pc. Preferisco carta e matita. Poi passo tutto sul Word del telefono, così posso correggere ovunque mi trovi. Sono felice tu abbia ripreso. Fammi sapere come va. Se hai bisogno sono.qui come sempre.

    2. Russotto

      Russotto

      Grazie mille carissimo.

    3. Gemini

      Gemini

      Scherzi? È sempre un piacere 

  28. Mi piace molto Gaiman, è uno dei pochi autori fantasy che leggo. In American Gods mi è piaciuto a metà: come al solito, scritto bene e con una fantasia esplosiva, ma non esiste una vera trama. Si legge giusto per il piacere delle immagini.
  1. Carica più contenuti
  • Newsletter

    Want to keep up to date with all our latest news and information?
    Sign Up
×
×
  • Crea Nuovo...

Cookie, cookie e ancora cookie

Come saprai, usiamo dei cookies per garantire il miglior funzionamento del sito. Puoi leggere la cookie policy, oppure cliccare su "Accetto". Consulta anche la privacy policy completa. Privacy Policy