Modus legendi 2017: la votazione
17 17

Votazione aperta dal 2 al 22 gennaio   4016 voti

Questo sondaggio è chiuso.
  1. 1. Quale di questi libri vogliamo far diventare un caso editoriale?

    • "Non piangere", Lydie Salvayre
    • "Neve, cane, piede", Claudio Morandini
    • "Ho dormito con te tutta la notte", Cristiana Alicata
    • "L'ultimo amore di Baba Dunja", Alina Bronsky
    • "Etica dell'acquario", Ilaria Gaspari

Si prega di accedere o registrarsi per votare a questo sondaggio.

24 risposte in questa discussione

Quale di questi libri vogliamo far diventare un caso editoriale? 

Da oggi al 22 gennaio sono aperte le votazioni per decretare quale libro di questa cinquina diventerà il bestseller di qualità scelto dai lettori.

Che cos'è Modus Legendi? Lanciato l'anno scorso su Facebook dalla community Billy, il vizio di leggere - gruppo, è un'iniziativa per mettere i lettori al centro della filiera editoriale. Qui potete trovare un approfondimento.

Abbiamo creato delle schede sui libri della cinquina, per farvi scegliere con maggiore consapevolezza:

"Non piangere", Lydie Salvayre 

"Neve, cane, piede", Claudio Morandini

"Ho dormito con te tutta la notte", Cristiana Alicata

"L'ultimo amore di Baba Dunja", Alina Bronsky

"Etica dell'acquario", Ilaria Gaspari

Votare è semplicissimo: basta registrarsi al forum, anche tramite i vostri account di Facebook, Twitter o Google, e selezionare la preferenza. 

Attenzione! Una volta votato non è possibile cambiare il proprio voto.

Nota molto importante: non acquistate ora i libri!
La settimana dell'acquisto partirà a febbraio, e sarete avvisati sulle date precise.

Se avete dubbi, richieste o bisogno di informazioni potete rispondere a questa discussione, saremo lieti di aiutarvi. 

Dunque, non vi resta che votare! :D 

------------------------------------------

Contatti

Pagina Facebook di Modus Legendi

Gruppo "Billy, il vizio di leggere"

Email: info@moduslegendi.it

Problemi tecnici: l.rando@ultimapagina.net

 

a 15 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una domanda: bisogna acquistare solo in libreria o va bene anche su Amazon?

a 1 persona piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, cloe89 dice:

Una domanda: bisogna acquistare solo in libreria o va bene anche su Amazon?

Ottima domanda! No, valgono solo gli acquisti effettuati in libreria. 

Le vendite online vengono conteggiate in un'altra classifica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ok! Quindi immagino che comunque andrà ordinato... soprattutto se si tratta di piccole librerie. In questo caso, va ordinato prima o nella settimana prescelta?

a 2 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, cloe89 dice:

Ok! Quindi immagino che comunque andrà ordinato... soprattutto se si tratta di piccole librerie. In questo caso, va ordinato prima o nella settimana prescelta?

Puoi ordinarlo quando vuoi, l'importante è che l'acquisto venga effettuato durante la settimana prescelta. Puoi magari accordarti con la tua libreria ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho capito. Magari meglio ordinarlo una settimana prima, altrimenti rischio di mancare l'evento! :D Grazie!

a 2 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Va ordinato prima (ci saranno i tempi tecnici per farlo, tranquilla!), perchè nella settimana prescelta va acquistato fisicamente. Dev'essere battuto lo scontrino per far classifica, tanto per intenderci. (altra domanda molto interessante!)

a 4 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto "Non piangere" quest'estate, davvero bello!

a 4 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto quasi tutti i libri indicati e devo dire che l'Etica dell'Acquario è un libro d'esordio veramente ben fatto con una narrazione che prende e ti invita ad andare avanti pagina dopo pagina. Consiglio di leggerlo e votarlo

a 9 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Peccato che di Keller Editore non ci sia "Eravamo dei grandissimi" di Clemens Meyer (è il primo libro dell'autore tedesco a essere tradotto in italiano, e con ottimi risultati, da Roberta Gado e Riccardo Cravero), un romanzo eccezionale, in più di venticinque anni di letture, è una delle opere che sicuramente ricorderò fino alla morte.

Ho votato, ma visti i risultati non credo proprio che vincerà il mio titolo. Si acquista per spirito sportivo il vincitore, anche se non dovesse interessarci minimamente, anche se non leggeremo mai?

Oppure della Voland era uscito, a giugno 2016, "Abbacinante - L'ala destra" di Mircea Cărtărescu - indicato - a dicembre - come miglior libro del 2016 da un brillante scrittore e direttore di collana per la Tunué: Vanni Santoni.

Purtroppo mi sono iscritto quando me lo suggerito un carissimo amico, quindi tardi e ho trovato questa cinquina: è assente un editore piccolo, nuovo e con un catalogo di altissima qualità, NN Editore (NN per Nescio Nomen): Kent Haruf oppure, volendo scegliere titoli negletti, il trascurato grande romanzo di Brian Turner, "La mia vita è un paese straniero".

Anche di Mattioli 1885 non compare nulla, sebbene il noir - che ha anticipato molte future tendenze da Crumley a Ellroy - "Il mio angelo ha le ali nere" di Elliott Chaze sarà ricordato come uno dei libri indispensabili usciti nel 2016.

Meyer - eravamo dei grandissimi.JPGChaze elliott.JPG

E' un peccato: qualcuno potrebbe darmi il link con la spiegazione di come si sono selezionati i titoli, prima di arrivare alla cinquina?

Perché non si può acquistare da Amazon? Acquistare in una libreria di catena è in fondo la stessa cosa; oppure per "libreria" si intende comunque una libreria indipendente?

Grazie e buon fine settimana a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 4/1/2017 at 15:56, Santo Sauro dice:

Ho letto quasi tutti i libri indicati e devo dire che l'Etica dell'Acquario è un libro d'esordio veramente ben fatto con una narrazione che prende e ti invita ad andare avanti pagina dopo pagina. Consiglio di leggerlo e votarlo

Personalmente l'ho trovato noioso, a tratti prolisso e confuso. Ho fatto una fatica enorme a finirlo e quando l'ho chiuso, terminandolo, mi sono ripromessa di non aprirlo mai più. De gustibus! P.S è più interessante la recensione del libro stesso.

a 1 persona piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho comprato già il libro che ho votato e lo possiedo in edizione elettronica. Come posso provare che il mio voto è valido?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Luigi Lazzerini dice:

Ho comprato già il libro che ho votato e lo possiedo in edizione elettronica. Come posso provare che il mio voto è valido?

Accidenti. Era specificato nel post iniziale che il libro NON andava comprato ora ma occorreva aspettare la data della settimana di acquisto.

Non è questione di validità del voto: eleggere il libro da acquistare è solo il primo step dell'iniziativa!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho votato semplicemente un libro che mi era piaciuto e che non possiede da un'ora ma da qualche tempo. Tutto qui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Luigi Lazzerini dice:

Io ho votato semplicemente un libro che mi era piaciuto e che non possiede da un'ora ma da qualche tempo. Tutto qui.

Ho capito, ma Modus Legendi ha un altro scopo. Ovvero scegliere uno di questi cinque libri e acquistare tutti insieme il libro vincitore durante un arco di tempo limitato e predefinito, in modo che l'acquisto di massa permetta al libro di entrare nelle classifiche nazionali.

Ora, Luigi, ti chiedo: qualunque libro vinca, indipendentemente da quello che hai votato, sei disposto a comprarlo (o ricomprarlo e regalarlo, eventualmente) durante la settimana che verrà stabilita per l'acquisto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lo strappo, la malattia, il dolore. Esperienze vissute sulla pelle fin da bambina, osservate con quegli occhi che ancora non dovrebbero acquisire quella profondità che solo l’età adulta dovrebbe concedere. Eppure Cristiana Alicata narra lo sfaldamento crollato sulle spalle della protagonista di questo romanzo fin dall’età dell’innocenza. Le certezze su cui dover costruire la propria identità vengono meno e così la famiglia crolla: la madre perde i pezzi della propria mente e con essi abdica al suo ruolo; il padre cede lentamente a questo strappo, chiudendosi nel proprio rancore; il fratello fugge, si allontana, espatria. Restano i fantasmi, i volti di amicizie dell’infanzia cercati in altri volti conosciuti nel corso dei decenni. Una continua ricerca che in un tempo circolare riporta sempre al punto di partenza, a quello strappo evocato con magistrale grazia. Ed è l’evocazione l’elemento più profondo di questo romanzo. La capacità con cui l’autrice riesce a rendere osservatori partecipati delle emozioni provate dalla protagonista. Ci si trova al suo fianco lungo il fiume, si percepisce l’umido dei calzini alle caviglie e si cerca insieme a lei il barattolo con i girini rimasto abbandonato sul sagrato della Chiesa. E proprio come lei, si sentono addosso gli occhi di quella bambina che ci osserva andare via dal lunotto posteriore dell’auto. La ricerca inizia e con essa la catarsi: nel ciclo quotidiano si affacciano figure che aiutano a ricucire la ferita fino a cedere a quell’abbraccio con la morte, foriero di una confessione accorata e limpida. E finalmente la rinascita, la nuova vita, l’abbandono e la libertà di scegliere, anche “le cose da dimenticare” (184). La distanza da quei cocci rotti si assottiglia e si possono “perdonare le cose ancora prima che accadano”. 
Attraverso una scrittura delicata, intima, avvolgente e soffice, Cristiana Alicata scava in profondità con una forza che un martello pneumatico non sarebbe in grado di imprimere. “Fermati. Fermati qui”, viene esortata e la pagina diventa bianca, mentre l’eco delle immagini che ha evocato risuonano ancora e ancora, così come i volti, i gesti, le parole, i luoghi e gli oggetti.
Un libro di una potenza sensoriale straordinaria. Leggetelo, Votatelo e quando sarà il momento Regalatelo

a 1 persona piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 7/1/2017 at 13:32, Enzo Paolo Baranelli dice:

E' un peccato: qualcuno potrebbe darmi il link con la spiegazione di come si sono selezionati i titoli, prima di arrivare alla cinquina?

Perché non si può acquistare da Amazon? Acquistare in una libreria di catena è in fondo la stessa cosa; oppure per "libreria" si intende comunque una libreria indipendente?

Non si possono soddisfare i gusti di tutti. 
Siamo partiti da 183 libri e un gruppo di dieci persone hanno passato mesi a leggerli e selezionarli. NN Editore era presente nella cinquina della scorsa edizione con "La resistenza del maschio" di Elisabetta Bucciarelli.

Non si può acquistare da Amazon per un motivo molto, molto semplice: la classifica delle librerie fisiche - anche di catena, sì - è diversa da quelle online.
Per cui ai fini di mandare il libro in classifica occorre acquistare esclusivamente in librerie fisiche. Vanno bene sia le indipendenti che di catena, l'importante è che siano fisiche e non virtuali - dunque no ad Amazon, IBS, LaFeltrinelli e così via. Al contrario va benissimo la libreria fisica di Feltrinelli, Mondadori, Giunti ecc.

Spero di essere stata esaustiva. 

a 3 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

17 ore fa, Ayame dice:

Non si possono soddisfare i gusti di tutti. 
Siamo partiti da 183 libri e un gruppo di dieci persone hanno passato mesi a leggerli e selezionarli.

[...]

Spero di essere stata esaustiva. 

Ciao Ayame,

grazie mille, sì ho capito tutto: molto, molto chiaro. Cristallino.

Un caro saluto,

E.

a 2 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per il lavoro fatto. Sono convinta che valga la pena leggerli tutti . La scelta del vincitore sarà fatta secondo i gusti di ognuno  e in piena libertà. Quello che conta è l'acquisto del libro vincitore nella settimana stabilita . Se ognuno di noi che abbiamo votato ,comprassimo almeno due copie ,l'iniziativa del gruppo darebbe i suoi frutti e la soddisfazione di aver contribuito anche noi a promuovere la bellezza sarà grande. Dipende da noi. Insieme si può.

a 8 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Marinela Tiron dice:

Grazie per il lavoro fatto. Sono convinta che valga la pena leggerli tutti . La scelta del vincitore sarà fatta secondo i gusti di ognuno  e in piena libertà. Quello che conta è l'acquisto del libro vincitore nella settimana stabilita . Se ognuno di noi che abbiamo votato ,comprassimo almeno due copie ,l'iniziativa del gruppo darebbe i suoi frutti e la soddisfazione di aver contribuito anche noi a promuovere la bellezza sarà grande. Dipende da noi. Insieme si può.

Bellissimo leggere parole come le tue! Grazie :love: 

a 2 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Linda, bentrovata!

Mi sono registrato dopo la gradita sorpresa di trovare "Non piangere" fra i finalisti. Ho letto il libro appena uscito, quindi prima del contest, l'ho votato e, se si piazzerà primo, lo ricomprerò molto volentieri per regalarlo. Sarà un regalo di certo apprezzato.

A ogni modo questa è un'occasione anche per leggere gli altri, vinca il migliore!

Ciao a tutt*!

a 8 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non piangere, mi ha fatto riflettere sulla nostra storia  - almeno per quelli che come me hanno visto nella guerra di Spagna un riscatto civile. E' una storia complessa dove si racconta come è difficile stabilire confini e dove  non ci si può esimere dalle contraddizioni. mi sembra un ottimo libro per le scuole e per i giovani perché parla di un periodo storico che non viene trattato o se lo si fa, si affronta in modo ideologico e superficiale. e invece insegna tanto. mi sono commossa in più punti ma ha avuto anche la capacità di ragionare. lo consiglio vivamente.

a 3 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E si chiudono qui le votazioni, con Neve, cane, piede che vince con 1191 voti!

Ora tutti a festeggiare e a prepararsi per riversarci nelle librerie e comprare in massa il libro dal 12 al 18 febbraio 2017.

Stay tuned ;) 

a 4 persone piace questo post

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.
17 17